Eventi

Le insurrezioni del Cilento del 1828 rivivono in tre appuntamenti

Tre spettacoli in programma a Roccagloriosa, Palinuro ed Omignano, luoghi simbolo dei moti

Il 2 il 3 e il 13 agosto la compagnia Artisti Cilentani Associati presenta lo spettacolo musicale “1828 LA RIVOLTA DEL CILENTO” nei magnifici borghi di Bosco frazione di Roccagloriosa, Palinuro di Centola presso l’Anfiteatro Antiquarium e nel centro storico di Omignano Capoluogo, tre luoghi simbolo dei moti.
Nell’estate del 1828 tutto il Cilento fu scosso da un ventata insurrezionale capeggiata dall’ex deputato al parlamento il canonico Antonio Maria De Luca di Celle Bulgheria e appoggiata da aderenti alla società segreta dei Filadelfi . L’obiettivo era quello di ottenere da Francesco I di Borbone la Costituzione concessa dal padre Ferdinando nel 1820. Le vicende storiche di questa insurrezione si intrecciano con quelle dei famosi briganti Capozzoli di Monteforte e delle famiglie Riccio e De Mattia, che porteranno lo spettatore a comprendere le ragioni della rivolta repressa nel sangue dalla truppe borboniche guidate dallo spietato maresciallo Francesco Saverio Del Carretto.
“1828:La Rivolta del Cilento”,diretto e scritto da Alina Di Polito con la collaborazione di Simona La Porta e con le musiche di Mauro Navarra e Angelo Loia vuole rendere omaggio ad eroi, uomini e donne, che con le loro gesta hanno saputo rappresentare la fierezza e l’orgoglio di un territorio, il Cilento, stanco di essere lasciato ai margini del mondo.

Tags

Ti potrebbero interessare