Europa, prezzo del pane alle stelle

Il Codacons stima una spesa per le famiglie di 175 euro in più l'anno solo per l'acquisto di pane, pasta, farina e cereali

Il prezzo del pane alle stelle. Non è mai stato così caro in Europa. Lo rivelano i dati di Eurostat, secondo cui il costo è cresciuto mediamente del 18% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un rincaro che sarebbe conseguenza dell’invasione russa in Ucraina.

I dati sul prezzo del pane

Tra l’agosto 2020 e l’agosto del 2021 il prezzo del pane era già cresciuto del 3%. Quest’anno c’è stato il boom. Per fortuna l’Italia si pone sotto la media europea in quanto ad aumenti. Peggio va all’Ungheria: +66%.

Le segnalazioni del Codacons

Nei giorni scorsi già il Codacons aveva lanciato l’allarme rincari, in particolare nel settore alimentare. L’Eurostat lo conferma.

Nello scorso mese il prezzo del pane in Italia è rincarato in media del 13,6% – fa sapere l’associazione dei consumatori – La causa è ancora una volta da ricercarsi nel conflitto scoppiato in Ucraina e nella conseguente escalation dei costi delle materie prima, cui si associa nel nostro paese anche l’emergenza energia”.

I prezzi

Non solo il pane ma anche altri prodotti stanno aumentando a causa del conflitto: è il caso della pasta, i cui prezzi, in base agli ultimi dati Istat, sono aumentati in Italia del +25,8% ad agosto, mentre l’olio di semi registra un rincaro del +62,2% e la farina sale in media del +23%.

Il prezzo del pane e degli altri prodotti alimentari, porta la spesa annua delle famiglie, nel 2022 (dato calcolato su un nucleo di 4 persone) a ben 175 euro in più rispetto allo scorso anno soltanto per pane, pasta, farina e cereali. Tutto ciò proprio a causa dei pesanti incrementi dei listini al dettaglio, sostiene il Codacons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.