Affare Fatto
AttualitàCilento

Agropoli, la proposta: un centro commerciale nel centro cittadino

La Jealousy Bros in collaborazione con l’Associazione Operatori Turistici Agropoli (AOTA) presenta il primo, ambizioso progetto per la crescita del commercio e del turismo del territorio attraverso la creazione di un centro commerciale cittadino di tutte le attività, comprese quelle ricettive, di Agropoli. Lo scopo è quello di creare un vero e proprio brand accattivante del centro cilentano con relativa cartellonistica e mappa in ognuna delle zone interessate e con il supporto di una applicazione digitale e di un portale online continuamente aggiornato, facilmente fruibile e suddiviso per categorie e servizi.

“Con l’estate alle porte- ha dichiarato Roberto Apicella, titolare della ditta Jealousy Bros, da anni impegnata nella organizzazione e programmazione di eventi- i tempi sono maturi per fare un grande passo orientato ad un chiaro e preciso obiettivo: ritornare ad essere la perla del Cilento facendo leva su quelle che sono le nostre naturali ricchezze, in un’ottica, naturalmente, di collaborazione e progettualità continue con le associazioni di categoria e l’amministrazione comunale”.

Nei prossimi giorni prenderà via un vero e proprio censimento gratuito e in chiave turistica di tutte le attività commerciali che verranno successivamente inserite in un database a disposizione degli utenti che sceglieranno Agropoli come meta per le vacanze. Una volta conclusa la prima fase, il progetto verrà presentato al sindaco Adamo Coppola per l’approvazione e messa in esecuzione. “Abbiamo accettato con entusiasmo la proposta di Roberto Apicella- ha commentato Loredana Laureana, presidente AOTA- perché sposa a pieno la mission della nostra associazione che da anni opera sul territorio per rendere la città interamente fruibile ai turisti, con la speranza che questa iniziativa possa essere un definitivo divenire per dare ad Agropoli una efficiente e consapevole fisionomia turistico-commerciale”.

Tags

Un commento

  1. Ottima idea…. ma non contate troppo sulle istituzioni,per loro noi commercianti siamo solo dei polli da spennare,tassa di soggiorno,ima,tassi,abbonamenti parcheggi ……. questo sanno fare!

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito