Affare Fatto
CilentoCuriosità

Agropoli, il mare continua a restituire i resti dell’antica “cocca” genovese

Si tratta di un pezzo della chiglia di legno

Agropoli 14 giugno 2018: questa mattina il mare ha depositato sulla spiaggia del Lido Azzurro un pezzo della chiglia di legno della “Cocca” genovese, nave affondata nel 1491 nella zona di mare tra la Licina ed il Fortino. Anche questo reperto, molto probabilmente, in base alla forma e alla lunghezza è uno delle costole della nave (dette anche ordinate, che sono incastrate trasversalmente sulla chiglia).

Il 31 agosto 2016 pubblicai sul portale di informazione “InfoCilento” una mia ricerca sull’antico relitto affondato nella Licina di Agropoli dal titolo:

” Agropoli, identificato il relitto del Fortino…è di una nave Genovese affondata nel 1491″.
Nei mesi successivi pubblicai una serie di articoli riguardanti alcune parti della nave ritrovate sulla spiaggia del Lido Azzurro.

Nei giorni passati un sub mi aveva informato che il fasciame del relitto, grazie alle maree, miracolosamente era riaffiorato tra la sabbia.

Quindi, ecco spuntare questa mattina sulla spiaggia del Lido Azzurro, un’altro pezzo della chiglia.
Ritengo che sia giunto il momento di intervenire o per proteggere il relitto o per recuperarlo. Ovviamente la sua giusta collocazione sarebbe nel Castello, dove allestire un degno Museo Civico per custodire i numerosi Tesori Archeologici di Agropoli. I reperti, per il momento, sono custoditi nei depositi dell’Antiquarium di Agropoli.
Il video che ho girato in diretta, ci propone il recupero effettuato da Carlo Scalzone, attento appassionato di storia, e dal bagnino Alessandro Abbruzzese.

Agropoli, identificato il relitto del Fortino…è di una nave Genovese affondata nel 1491

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito