Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Cilento: un progetto per la valorizzazione del Museo del Gioco e del Giocattolo Povero

Cilento: un progetto per la valorizzazione del Museo del Gioco e del Giocattolo Povero

Saranno coinvolti venti giovani del territorio

Saranno coinvolti venti giovani del territorio

Il progetto “T.I.C. – Territorial Identity Card” è stato ammesso a finanziamento nell’ambito del programma “Benessere Giovani”, promosso dall’Assessorato alle Politiche giovanili della Regione Campania.

Il progetto, a cui sono state destinate risorse per 50.000 euro e che ha riportato un punteggio complessivo di 83/100, si fonda sul binomio “Manualità e Racconto” e si svolgerà presso la struttura che ospita il Museo del Gioco e del Giocattolo povero di tradizione, in Massicelle. Esso consiste in un’azione formativa rivolta a 20 giovani del territorio, selezionati dal Comune mediante Avviso Pubblico. Le attività mirano a recuperare la forza espressiva e simbolica dell’artigianato e delle tradizioni rurali, valorizzando la lavorazione del legno e degli altri materiali locali utilizzati per la costruzione dei giocattoli poveri. Il digital storytelling, la scrittura creativa e gli itinerari multimediali, nuove frontiere del Marketing Narrativo, costituiranno le metodologie e tecniche a disposizione dei giovani al fine di raggiungere ampi target di pubblico ed assicurare costanti flussi di utenza al Museo e ai servizi di accoglienza collegati.

Alberto del Gaudio, Sindaco di Montano Antilia, ne illustra le finalità: “Crediamo di poter concretizzare un paradigma di innovazione sociale, mobilitando i giovani locali ad acquisire gli strumenti idonei a fare impresa, per gestire, secondo un approccio qualificato e manageriale, la domanda turistico-culturale potenzialmente connessa al Museo del Giocattolo Povero di Massicelle e al contesto ambientale ed umano di riferimento. Si colmerà, così, un deficit strutturale, con i giovani locali chiamati ad essere protagonisti e allo stesso tempo beneficiari del progresso”.

Dall’Associazione Giovanile partner Cilento Youth Union, il Presidente Davide Forte, responsabile del progetto, tiene a specificare che “l’ambizione dichiarata già in sede di costituzione del partenariato locale è proprio quella di incrementare le attuali funzioni e servizi museali, agevolando il passaggio a Museo Forum e, ancora, a Eco Museo. In questo senso, si intende far leva sul coinvolgimento dei giovani locali, adottando modelli gestionali originali nella realizzazione delle attività specifiche, stimolando uno spirito imprenditoriale forte che consenta l’avvio di una start-up innovativa, costruita ad hoc sulle esigenze specifiche del contesto di riferimento e dei giovani coinvolti, in base alla strategia di crescita adottata. Insomma, una Carta d’Identità Territoriale, autentica e partecipata. Per concludere, a premiare gli sforzi, orientati alla crescita umana e professionale dei giovani e allo sviluppo del territorio, sono sempre responsabilità politica, lungimiranza e impegno comune, fattori virtuosi che sicuramente hanno avvalorato la nostra idea progettuale”.

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri contenuti

Top