Volontari del Servizio Civile Francese ospiti a Buccino

L’associazione Moby Dick ETS – Alburni Sele Tanagro, a partire dal 22 gennaio ospiterà a Buccino due volontarie francesi impegnate nell’ambito di un Service Civique française della durata di tre mesi, un progetto che vede coinvolta come partner l’ONG francese Parcours Le Monde Sud Ouest.

Le due volontarie, Marie e Amandine, provenienti da Tolosa, lavoreranno alle progettualità coordinate da Moby Dick ETS – Alburni Sele Tanagro: principalmente quella del “Giardino Pedagogico Mimì e Peppino”, luogo intergenerazionale e bio-diverso che fa dell’orticultura didattica uno strumento per sensibilizzare le Comunità sulle tematiche ambientali attraverso metodologie di educazione non formale e transdisciplinari.

Idea progetto risultata vincitrice di un Progetto di Solidarietà nell’ambito del programma di Corpo Europeo di Solidarietà, ricevendo approvazione e finanziamento eche vedrà nelle prossime settimane l’organizzazione di un workshop di disegno in permacultura, facilitato dall’arch. Andrea Fiore, aperto al territorio ma anche ai volontari europei e appassionati regionali e nazionali.

Secondariamente, verranno coinvolte nell’ambito dei “Caffè linguistici”, occasioni di apprendimento non formale aperte gratuitamente ai giovani del territorio. Tali appuntamenti, con avvio previsto nei primi di febbraio, avranno ad oggetto la pratica delle lingue straniere, stando a stretto contatto con altri giovani in mobilità presenti a Buccino, come Maria, tirocinante Erasmus+ nell’ottobre 2021. L’associazione ha all’attivo altri due progetti europei, approvati dall’Agenzia Nazionale Giovani, il cui svolgimento è previsto nella seconda metà del 2022. Trattasi di due Youth Exchange. Il progetto Restart: nature in circolo, che coinvolgerà giovani dei Paesi della fascia Sud Europea (Spagna, Francia, Italia, Grecia e Romania) impegnati sui temi del turismo rurale e del rafforzamento delle reti giovanili che cooperano sulle strategie atte di “ritorno” ai paesi, elaborando proposte condivise.

Il progetto Far, che invece riguarderà la creazione di proposte volte allo sradicamento degli stereotipi che costituiscono la base dei fenomeni di razzismo, e che invece coinvolgerà dei paesi Extra-UE come Albania e Georgia.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Sostieni l'informazione indipendente