Nuova Elite
CilentoCronacaIn Primo Piano

Agropoli, gli organi di Francesco salveranno altre vite

Nella notte l'espianto degli organi

AGROPOLI. Gli organi di Francesco Farro salveranno altre vite umane. E’ iniziato alle 22 di ieri ed è durato tutta la notte l’espianto dei tessuti dal corpo del 37enne di Agropoli morto tragicamente in seguito ad un incidente stradale. Il dramma è iniziato domenica 27 ottobre, poco dopo l’una, nei pressi dello svincolo Agropoli Nord della Cilentana. Estratto cosciente dalle lamiere della sua Smart, Francesco Farro è stato trasportato in ospedale a Battipaglia. Entrato in coma è stato trasferito al “Ruggi” di Salerno dove però non si è più ripreso.

La notizia della sua morte si era diffusa già nella giornata di lunedì. Per i medici era morte cerebrale e possibilità quasi nulle di una ripresa. I familiari, invece, hanno continuato a credere in un miracolo che purtroppo non è arrivato. Ieri mattina il decesso, nella notte le operazioni di espianto. Francesco Farro era un ragazzo dal cuore d’oro, gentile, altruista; grazie a lui, alla sua generosità, altre persone potranno vivere. Agropoli, intanto, è una città in lutto.

La notizia della sua morte si è diffusa velocemente nel centro cilentano che in occasione delle esequie si stringerà al dolore dei familiari; tanti amici già in questi giorni di attesa sono stati in ospedale accanto a loro. Presso la chiesa della Madonna delle Grazie è stata organizzata anche una veglia di preghiera a testimonianza di quanti conoscessero e volessero bene a Francesco.

Tags
Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it