Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Agropoli: Carmine Di Biasi nuovo comandante della Polizia Locale

Sostituisce Maurizio Crispino

AGROPOLI. Dal primo dicembre 2018 Carmine Di Biasi è il nuovo comandante della Polizia Locale di Agropoli. Prende il posto di Maurizio Crispino che lascia l’incarico dopo quasi quarant’anni (clicca qui). Il decreto di nomina di Di Biasi è stato firmato da parte del sindaco Adamo Coppola.

La scelta è caduta su di lui in quanto già vicecomandante del Corpo. Un provvedimento preso all’insegna della continuità e in considerazione anche dell’attività fin ora compiuta durante la quale Carmine Di Biasi ha ottenuto “numerosi riconoscimenti ed encomi e non vi è traccia di contestazioni o sanzioni disciplinari”.

A Di Biasi è riconosciuto anche il grado di Maggiore, un titolo onorifico senza modifica né della dotazione organica, né del trattamento economico del beneficiario. Maurizio Cauceglia diventerà il vicecomandante della Polizia Locale.

Tags

21 commenti

    1. Il corpo di polizia locale del Comune di Agropoli,così come l’intero Comune ,è diventato una sola famiglia,dove lavorano padri e figli, ma come hanno fatto? Con quali regolari concorsi? Boh, e chi controlla la legalità di tutto questo?

  1. I nuovi comandante e vicecomandante sono in carica fino al 31 dicembre, poi toccherà fare nuove nomine. Inoltre, il vicecomandante Sergio Cauceglia in arte Maurizio è abusivo, per effetto del regolamento di polizia locale non può essere scelto direttamente dal sindaco come nel caso dei responsbili di area e, quindi, del comandante. Bisogna andare per anzianità per il vicecomandante e non è Cauceglia quello con più anni di servizio. Ricordo a tutti anche che Cauceglia arrivò qui dalle ferrovie tramite mobilità. Inoltre, sia Cauceglia che Di Biasi hanno infilato i propri figli nel corpo vigili di Agropoli attraverso un concorso farlocco al Comune di Lustra…dice bene chi ha commentato che è una discendenza, almeno lo sarà finché la nostra città sarà amministrata dai signorotti della clientela scientifica, Alfieri e Coppola e tutti i loro compagni.

  2. Alla Procura della Repubblica,per indagare,già basterebbero tutte queste affermazioni,ma purtroppo, sembra che di tutto quello che è accaduto e continua ad accadere”Illegalmente” al Comune di Agropoli, nessuno ne sa niente o fa finta di non sapere.
    Boh,dove andremo a finire senza che chi è preposto non controlli e punisca eventuali illegalità commesse?

    1. La Procura di Vallo è stata già ben informata. Ci tenevo ad informare anche voi cittadini di cosa succede alle vostre spalle. Qui pensano che girate con l’anello al naso! Abbiate la dignità di non far offendere le vostre intelligenze! Quanti di voi hanno fatto sacrifici per studiare o per far studiare un figlio, con la speranza di una buona possibilità lavorativa? Probabilmente la maggior parte. Ebbene, smette subito di buttare soldi e, piuttosto, fate come Cauceglia e Di Biasi…

      1. Se è così come mai ancora non interviene??? Ad Ascea, non molto tempo fa fu annullato il concorso per problemi di trasparenza e purtroppo per i vincitori, mi pare furono licenziati. Come mai stando a quanto dice lei il concorso di Lustra non riceve ancora le stesse attenzioni?????
        Per quanto riguarda la dinasty Agropolese fa bene ad informare il pubblico ma la gente si aspetta atti concreti non inutili illazioni, potrebbe magari pubblicare copia della denuncia fatta.

  3. Vogliamo la Oricchio sindaca di Agropoli!!! E l’ unica speranza di questo paese sicuramente lei sì che sa come mettere tutto a posto e migliorare il paese preparatissima onesta vicina alla gente e pure bella donna il che non guasta ha tutto ciò che Agropoli ha bisogno

  4. Chi è a conoscenza di illeciti ha il dovere di presentare regolare denuncia se non lo fa e pubblica accuse non supportate da documenti allora incorre nel reato di diffamazione. Penso che alla futura sindaca arrivera’ una denuncia il tal s

  5. La legge afferma:
    1) chi è a conoscenza di un reato deve denunciarlo alle autorità, se non lo fa egli stesso è perseguibile;
    2) chi attribuisce a qualcun’altro un reato sui media può essere denunciato per diffamazione.
    Secondo me, fra qualche giorno potremo leggere qualche notizia in merIto al punto 2 che riguarda la futura sindaca.

    1. Sig. “Chi non dimentica” (e già questo suona come una minaccia, per quanto mi riguarda è suscettibile di querela), i leoncini da tastiera come lei e le loro velate minacce non mi fanno nessun effetto, nessuna emozione, nessuna considerazione. Anzi, le dirò di più: magari questi signori provvedessero alla querela in cui lei tanto spera, finalmente ci sarebbe la possibilità di arrivare alla verità sul concorso di Lustra e far sbattere fuori qualche raccomandato. Già solo il fatto che Auricchio, agli arresti per fatti analoghi successi al Comune di San Mauro Cilento, fosse in commissione d’esame per il concorso di Lustra dovrebbe spingere a riflettere. Infine, adesso siete tutti a conoscenza di questa nefandezza, quindi siete tutti in dovere di denunciare alle autorità. Certo che per scrivere alle 5 di mattina non deve averci dormito tutta la notte su questa faccenda…per qualcuno è sempre dura mettere la testa sul cuscino la sera…per me no, io dormo sonni beati e tranquilli sotto le mie coperte fatte di onestà e sacrificio.

      1. Ad ogni modo, ho già interessato anche deputati, senatori e ministri di questa nefandezza. Ne vedremo delle belle ahahah!

      2. Signora Oricchio Lei ha tutta la mia ammirazione e stima. Spero davvero che le autorità giudiziarie siano state informate a dovere delle nefandezze da Lei denunciate.
        Quanto alle minacciose querele che le propongono credo davvero che le sarà facile uscirne vincente e a testa alta. Il suo impegno politico in questo senso ad “alcuni” potrebbe risultare indigesto ma le assicuro che la gente onesta che lavora duramente, che fa sacrifici, che non frequenta i vari uffici “raccomandazioni” sono tutti con Lei.
        Se dovesse essere Lei egregia signora Oricchio la nostra prossima candidata sindaco le persone vere, quelle perbene sono sicuramente dalla sua parte.
        Grazie per il suo impegno.

        1. Sono senza parole per l’emozione. Grazie di cuore per il sostegno e la stima, la fiducia delle persone oneste è l’energia che manda avanti la mia mission, siete voi la speranza di un’Agropoli migliore. Finché avrò vita e forza mi batterò senza riserve contro gli abusi ed i soprusi al fianco dei cittadini, tra la mia gente. Non so se nel futuro ci sarà una mia candidatura a sindaco, ma a prescindere dalle cariche politiche non farò mai mancare il mio contributo anche solo come attivista per la nostra Agropoli. Se a qualcuno tutto ciò non piace, tanto meglio: vuol dire che sono sulla strada giusta. Restiamo uniti fra cittadini liberi ed onesti e restituiamo dignità alla nostra città, tutti insieme.

    1. Ma perchè? E’ più che chiaro, siamo nella merda con questi amministratori che non pensano altro che favorire i propri familiari alla faccia di chi dovrebbe far rispettare le disposizioni di legge ,che chi sa perchè chiude tutti e due gli occhi.E’ uno schifoooooooooo!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito