Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Sapri: è attiva la “Bau Beach”

Ecco un tratto di spiaggia riservato ai cani e ai loro padroni

SAPRI. Attivata la Bau Beach nella città della Spigolatrice. E’ attiva lungo il litorale di località Pali, nei pressi del Ponte Brizzi, alla fine del Lungomare Italia. S

apri è uno dei pochi comuni del comprensorio cilentano ad avere predisposto un tratto di costa per gli amici a quattro zampe. La spiaggia sarà attiva fino al prossimo 31 ottobre e l’accesso è  libero e gratuito e consentito dalle 7 alle 20.

Le regole

Nelle scorse settimane l’amministrazione comunale ha fissato una serie di regole che i proprietari di cani dovranno seguire per portare i cani in spiaggia:

Ogni animale potrà accedere solo in presenza di accompagnatore maggiorenne e se dotato di riconoscimento e documentazione sanitaria attestante l’effettuazione della profilassi vaccinale periodica contro le principali malattie infettive, la certificazione veterinaria attestante lo stato di buona salute, nonché fotocopia dell’assicurazione in stato di validità.

Ogni soggetto sulla spiaggia, dovrà essere tenuto al guinzaglio, lungo almeno 1,5 metri, stabilmente fissato a terra, eventualmente ad un paletto, tipo asta dell’ombrellone, infisso solidamente nella sabbia in modo da impedirne lo sfilamento. Il proprietario o il detentore, inoltre, deve portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità’ di persone o animali. E ancora un accompagnatore dovrà curare che l’animale domestico non possa raggiungere i soggetti vicini; dovrà inoltre sistemare una ciotola con acqua sempre presente ed accessibile all’animale che dovrà avere sempre la possibilità di ripararsi all’ombra. Il proprietario deve essere munito di paletta/raccoglitore. Eventuali deiezioni solide dovranno essere rimosse e depositate nei contenitori dei rifiuti, mentre le deiezioni liquide dovranno essere asperse e dilavate con abbondante acqua di mare. Nei limiti del possibile l’accompagnatore dovrà evitare latrati prolungati e comportamenti eccessivamente vivaci del proprio cane; viceversa sarà tenuto ad allontanarsi dalla spiaggia. L’accesso è comunque proibito ad animali con sindrome aggressiva e femmine durante il periodo estrale. Ogni due ore circa l’accompagnatore è tenuto a condurre il cane fuori della spiaggia per una passeggiata igienica. E vietato lasciare il cane e/o l’animale domestico da solo sotto l’ombrellone.

Tags

Un commento

  1. non leggo nulla circa l’obbligatorietà dell’iscrizione all’anagrafa canina (legge nazionale), della profilassi contro la Leishmaniosi (regolametazione della Reg. Campania), nè capisco se è ammessa la balneazione. Mentre trovo singolare l’uso del guinzaglio lungo mt 1,5 che è previsto per legge ma per portare il cane a passeggio, non per “legarlo” a un palo. Per carità meglio questo di niente, ma approfittarne per fare un po di educazione cinofila?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare