Tolomeo
CilentoCronacaIn Primo Piano

Tragedia in Sardegna, muore 40enne di Vallo della Lucania

Malore improvviso mentre passeggiava in spiaggia

Tragedia in Sardegna, perde la vita un 40enne di Vallo della Lucania. Giuseppe De Vita originario della frazione Angellara del centro cilentano è morto martedì sera mentre passeggiava in spiaggia. Il dramma sul bagnoasciuga della spiaggia di Marina Sa Caletta.

Probabilmente l’uomo ha accusato un malore mentre passeggiava. É caduto a faccia in terra nel mare ed è morto annegato.

La tragedia si è consumata in pochi minuti davanti agli occhi impotenti dei tanti turisti presenti in spiaggia. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei bagnanti prima e degli operatori del 118 poi, per il 40enne non c’è stato nulla da fare. La tragedia si è consumata intorno alle diciotto di martedì sulla costa di Portoscuso, nel Sulcis. La notizia è rimbalzata a Vallo della Lucania. I familiari sono partiti ieri da Vallo per la Sardegna per riportare la salma a casa. Giuseppe è nato e cresciuto ad Angellara. Nel piccolo centro cilentano vive la sua famiglia.

Da qualche anno il 40enne si era trasferito a Roma per lavoro. Attualmente si trovava in Sardegna dove stava lavorando per l’Eni. Aveva affittato una camera in un hotel di Portoscuso per tre giorni, e si trovava nel Comune della costa sudoccidentale della Sardegna per partecipare ad un convegno di lavoro. Nel tardo pomeriggio di martedì la passeggiata in spiaggia. Poi il malore e la morte per “asfissia da annegamento”. Intervenuti sul posto i carabinieri della Stazione di Gonnesa, i militari dell’Arma della Compagnia di Iglesias hanno ricostruito l’accaduto. Probabile l’ipotesi del malore, con il successivo annegamento. Giuseppe De Vita avrebbe compiuto 41 anni il prossimo 5 di settembre. Cordoglio alla famiglia De Vita da tutta la comunità locale.

Tags

Ti potrebbero interessare