Studio Di Muro
Cilento

Amministrative nel basso Cilento: ancora poche certezze

A Camerota scelte fatte. Dubbi a Sapri, Pisciotta e Centola

Tanti dubbi e poche certezze nei comuni del Basso Cilento che saranno chiamati alle urne il prossimo 11 giugno.

A Sapri Giuseppe Del Medico ha sciolto le riserve. Al gruppo di Sapri Democratica, lo stesso che lo ha accompagnato alla vittoria cinque anni fa, ha ufficializzato la sua disponibilità a ricandidarsi alla carica di primo cittadino. Salvo colpi di scena, quindi, si presenterà agli elettori. L’attuale gruppo di minoranza “Insieme per Sapri”, invece, continua a trattare: Antonio Gentile sarebbe il candidato sindaco ma c’è ancora qualche tentennamento.

Nel basso Cilento, invece, pare essere definita la situazione a Pisciotta e Camerota. In quest’ultimo caso la scelta del sindaco uscente Antonio Romano (sfiduciato poche settimane fa) di non ricandidarsi lascia spazio a tre nomi per la successione: Mario Salvatore Scarpitta, Orlando Laino e Pierpaolo Guzzo.

Sfida a due (salvo colpi di scena) a Pisciotta. Aniello Marsicano sarà candidato di “Una mano per Pisciotta”. L’amministrazione uscente dovrà indicare chi tra Sergio Di Blasi e l’uscente Ettore Liguori concorrerà per la poltrona a sindaco.

Dovrebbero essere due anche le liste a Centola. Sarà certamente ricandidato il primo cittadino Carmelo Stanziola. Gli avversari, invece, cercano un’intesa per la formazione di una lista da contrapporgli. Al momento il nome più accreditato è quello di Franco Ciccarino, ingegnere, possibile candidato con la lista “Rinascita per il comune di Centola”

Tags

Ti potrebbero interessare