Studio Di Muro
AttualitàIn Primo Piano

Terremoto in centro Italia, continua la gara di solidarietà dal Cilento

Nuovi tir di fieno partiti alla volta di Abruzzo e Umbria

ALTAVILLA SILENTINA. Terremoto, continua la solidarietà messa in campo dalla Coldiretti Campania per aiutare gli agricoltori di Abruzzo ed Umbria. Tir carichi di fieno, granaglie e semi per inseminazione artificiale per rimpinguare le scorte delle stalle gravemente colpite dal sisma.

Da Salerno cinque i tir carichi di fieno e paglia diretti a Valle Castellana in provincia di Teramo, Cascia e Pescara. I tir partono da Capaccio, dalla zona di Eboli e Campagna, da Altavilla Silentina, Agropoli e Montecorvino Rovella. La raccolta fondi consentirà di inviare nelle aree terremotate, per la sola provincia di Salerno, oltre 10 tonnellate di fieno e paglia. Acquistati anche semi per la fecondazione artificiale, tramite le associazioni allevatori locali. Nei giorni scorsi erano partiti già tir dal Vallo di Diano, da Campagna e Eboli.

“L’obiettivo – spiega il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio, presente alla partenza dei tir nell’area di concentramento regionale di Caianello – è di sostenere la ripresa delle attività agricole e la ricostruzione nelle campagne. In un territorio dove l’agricoltura gioca un ruolo fondamentale, far vivere le stalle e gli animali significa far ripartire l’economia e l’occupazione. Per questo motivo, abbiamo deciso di inviare nelle aree terremotate non solo fieno e granaglie ma anche i semi per la fecondazione artificiale degli animali, che assume anche un significato simbolico straordinario”.

Tags

Ti potrebbero interessare