Travolta e uccisa da un pullman all’Università, sconto di pena per l’autista

In Primo Grado la condanna era stata di 4 anni e 8 mesi

La Corte di Appello di Salerno ha condannato Pietro Bottiglieri, l’autista che il 24 novembre 2014 uccise Francesca Bilotti, studentessa 23enne al campus di Fisciano a 2 anni di reclusione. Sospesa per 2 anni anche la patente di guida.
In primo grado, l’autista del pullman della Sita, era stato condannato a 4 anni ed 8 mesi di reclusione.

L’autobus che guidava, inizialmente incolonnato nel traffico, travolse la ragazza col lato destro della fiancata, schiacciandola poi con le ruote anteriori di destra.

Nel corso del dibattimento la difesa dell’imputato ha più volte invocato il concorso di colpa, sostenendo che la giovane non avrebbe dovuto trovarsi nell’area adibita a manovra in cui ha poi tragicamente perso la vita e che il veicolo non era in fase di accelerazione ma di manovra.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.