Terme Cappetta
AttualitàIn Primo Piano

Dalla Puglia un comitato per aggregare la Murgia, l’area Jonica e il Cilento alla Basilicata

Dalla Lucania aprono le porte: pronti ad organizzare una serie di iniziative per fare in modo che ciò si realizzi

Un comitato civico che vuole raggiungere l’obbiettivo di aggregare l’area Jonica della Magna Grecia alla Basilicata e successivamente coinvolgere l’intero Mezzogiorno d’Italia e l’intera area Mediterranea, a partire dal Cilento che già in passato ha proposto di creare una ‘Grande Lucania’. E’ questa l’iniziativa avanzata da un comitato sorto a Taranto. L’obiettivo è quello di far approdare alla Basilicata l’area Murgiana, l’alta Calabria, Taranto, i comuni della fascia Jonica ed infine il comprensorio cilentano. A partire dal 2007 diversi centri del comprensorio del cilentano e valdianese espressero la volontà di passare con la Lucania, nel tentativo di ricomporre il territorio che fu corretto da Giuseppe Bonaparte nel 1806. Tra questi Laurino, Ascea, Casal Vellino, Pisciotta, Montesano sulla Marcellana, Atena Lucana, Buonabitacolo, Sanza, Monte San Giacomo, Auletta Caggiano, Petina, Torraca e Sant’Arsenio. Ora anche dalla Puglia nasce una proposta simile.

La Basilicata dal suo canto è pronta ad aprire la porta: il segretario provinciale di Matera del partito “Centro Democratico” Stella Brienza Pasquale e il segretario cittadino Giovanni Vizziello, infatti, hanno annunciato che organizzeranno una serie di iniziative che avranno il compito di coinvolgere le popolazioni della Murgia, del Cilento, dell’alta Calabria e dell’intero arco Jonico, “lavorando affinché tutto questo si realizzi, nella consapevolezza di dare un contributo ad una grande causa che amplierà le potenzialità di crescita e che potrà coniugarsi con le opportunità che derivano da quel risultato eccezionale di Matera Capitale Europea 2019”.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito