Fondi per i luoghi culturali dimenticati: c'è tempo per votare fino a mezzanotte - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Fondi per i luoghi culturali dimenticati: c’è tempo per votare fino a mezzanotte

bellezzagoverno

Scade a mezzanotte il concorso [email protected] per recuperare i luoghi culturali dimenticati. Ecco quali è possibile votare in Cilento e Vallo di Diano.

Fondi per i luoghi culturali dimenticati: c’è tempo per votare fino a mezzanotte

Scade a mezzanotte il concorso [email protected] per recuperare i luoghi culturali dimenticati. Ecco quali è possibile votare in Cilento e Vallo di Diano.

È iniziato il conto alla rovescia per il termine della campagna [email protected]: fino alla mezzanotte di oggi, 31 maggio, è possibile inviare una mail per segnalare i luoghi culturali dimenticati per i quali il governo mette a disposizione 150 milioni di euro. Nel Cilento e Vallo di Diano sono diversi i comuni, le associazioni e le Pro Loco che hanno avviato la campagna. Eccoli tutti:
AULETTA
Auletta è candidata la villa romana. L’iniziativa è del consigliere comunale Carmine Cocozza che ha invitato i cittadini e quanti conoscono ed amano il territorio a segnalare l’antico edificio affinché possa essere definitivamente riqualificato.

BUCCINO
La Pro Loco invita a segnalare il Parco archeologico di Buccino quale luogo pubblico recuperare e con esso l’adiacente area della necropoli di Santo Stefano. L’obiettivo è quello di realizzare infrastrutture ricostruttive, quale ad esempio un castrum, coinvolgendo studenti e appassionati in un percorso nel quale le azioni di tutela, conservazione, fruizione, diffusione della conoscenza e valorizzazione del territorio sono interdipendenti.

CAMEROTA
Il comitato civico Camerota Insieme e la Pro Loco, hanno invitato i cittadini a segnalare il Castello Medievale, il Convento dei Cappuccini e la Cappella Rupestre nel rione San Vito.

CENTOLA PALINURO
L’associazione Eso Es Palinuro ha pensato di proporre il piccolo Antiquarium del centro costiero cilentano. Quest’ultimo, attualmente, riesce ad accogliere solo una piccola, irrisoria parte dell’enorme patrimonio di reperti archeologici ritrovati a Palinuro.

MOIO DELLA CIVITELLA
Il Parco della Civitella è candidato ad ottenere i fondi da parte del Governo per la sua valorizzazione.

PADULA
L’appello della Pro Loco del centro valdianese punta a valorizzare l’antico Battistero Paleocristiano di San Giovanni in Fonte a Padula.

POLLA
Polla ha deciso di sensibilizzare i cittadini a votare per il recupero della Chiesa di Santa Maria dei Greci e della Grotta.

SAN PIETRO AL TANAGRO
Il comune di San Pietro al Tanagro ha deciso di candidare l’antica cappella di San Vito Martire. L’edificio fu edificato intorno al 1850 dalla famiglia Spinelli.

SAPRI
Sapri è stato il primo comune ad aderire alla campagna con il progetto di recupero e valorizzazione del complesso di Santa Croce. Il comune ha attivato anche un’apposita pagina sul proprio sito istituzionale invitando tutti a partecipare.
Per sostenere uno di questi luoghi basta inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
capaccio-paestum
Ufficiale: Capaccio diventa Capaccio Paestum

elezioni_comunali2
Amministrative 2016: le curiosità di Cilento, Diano e Alburni

stazione vallo scalo
Parcheggio a pagamento alla stazione, la proposta: organizziamo un sit in

Chiudi