Quando il lavoro viene pagato a “due euro l’ora”, il film approda al Bif&st - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Quando il lavoro viene pagato a “due euro l’ora”, il film approda al Bif&st

Montesano sulla Marcellana (Salerno) 20060705 I corpi di due donne sono stati trovati in una fabbrica di materassi nel Salernitano dove e' scoppiato un incendio di grandi dimensioni (Tony Vece)

La tragedia di Montesano sulla Marcellana in anteprima assoluta al festival internazionale di Bari.

Quando il lavoro viene pagato a “due euro l’ora”, il film approda al Bif&st

La tragedia di Montesano sulla Marcellana in anteprima assoluta al festival internazionale di Bari.

Anteprima nazionale martedì 5 aprile 2016, nella cornice del Bari International Film Festival, del film “Due euro l’ora”, diretto dal cilentano Andrea D’Ambrosio e prodotto da Enzo Porcelli per l’Achab Film e realizzato col contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed in collaborazione con Rai Cinema.

La storia prende ispirazione da un fatto di cronaca: il tragico incendio che coinvolse due persone, nel 2006: la 15enne Giovanna Curcio e la 49enne Anna Maria Mercadante, morirono, in uno scantinato, tra le fiamme che devastarono la fabbrica di materassi Bimal.Tex di Montesano sulla Marcellana, per cui lavoravano.

Il film, che concorrerà insieme ad altri sette lungometraggi nella sezione “Nuove proposte” del Bif&st, è stato girato a Montemarano, paese dell’Irpinia dove Giambattista Basile scrisse parte de “Lo cunto de li cunti” e racconta la storia di due donne che cercano, attraverso il lavoro, un riscatto della loro condizione sociale ed affettiva.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
bcc_montepruno
Banca Monte Pruno: percorso formativo sulla crisi d’impresa

ospedale_vallo
Bar moroso, scatta lo sfratto dall’ospedale

meeting_del_mare
Definite le nuove location del Meeting del Mare

Chiudi