Cilento: sgominata banda dedita ai furti in appartamento. - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Cilento: sgominata banda dedita ai furti in appartamento.

arresti_furti-appartamento

Blitz dei carabinieri della compagnia di Agropoli: fermate delle persone dedite ai furti in appartamento. Ecco i dettagli.

Cilento: sgominata banda dedita ai furti in appartamento.

Blitz dei carabinieri della compagnia di Agropoli: fermate delle persone dedite ai furti in appartamento. Ecco i dettagli.

I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, nella serata di ieri 20 gennaio 2016, a Zagarolo (RM), Aprilia (LT) e Roccacencia (RM), hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare della “custodia in carcere” e degli “arresti domiciliari” emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Vallo della Lucania, su richiesta della locale Procura della Repubblica, traendo in arresto quattro persone responsabili di furto aggravato in concorso. Si tratta della 47enne Lucia LEVACOVIC, del 48enne Renato LEVACOVIC, del 45enne Massimiliano LOPRESTI e della 20enne Ginevra DIMOVIC, tutti pregiudicati. I malviventi, residenti nell’hinterland capitolino ma di fatto continuamente in giro per l’Italia con l’intento di svaligiare le abitazioni, nel mese di dicembre 2015, approfittando di un momento di distrazione di una anziana signora di Ogliastro Cilento, si intrufolarono all’interno dell’abitazione della donna sottraendole la somma di circa 1500,00 euro, corrispondente alla pensione che poco prima aveva prelevato dal locale Ufficio Postale. Le tempestive indagini avviate dai militari della locale Stazione Carabinieri, grazie anche ad alcune segnalazioni di cittadini residenti, consentivano, mediante il riconoscimento della vittima di uno dei malviventi, nonché dell’autovettura utilizzata per allontanarsi, di risalire all’identificazione di tutti i malfattori. I successivi accertamenti hanno permesso, inoltre, di ricostruire i loro movimenti e di riscontrare la particolare abilità degli stessi a spostarsi sul territorio nazionale e a mettere a segno i loro colpi. Il G.I.P. concordando appieno con le risultanze investigative prodotte dai Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, ha emesso i provvedimenti restrittivi che sono stati prontamente eseguiti nella serata di ieri nella periferia Capitolina. Due degli arrestati sono stati associati presso le Case Circondariali di “Rebibbia” e di “Regina Coeli”, a Roma, mentre gli altri due sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari. Le indagini dei Carabinieri intanto proseguono al fine di accertare compiutamente se i furfanti si siano avvalsi di una base sul territorio e se abbiano consumati altri furti nelle vicinanze, avvalendosi di complici del posto.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
caccia
Cilento: cacciava in area protetta, denunciato bracconiere

liceo_parmenide
Falso allarme per una fuga di gas. Studenti allontanati precauzionalmente

aniello_fariello
Oggi Pisciotta darà l’ultimo saluto ad Aniello Fariello

Chiudi