Botti di Capodanno: in Provincia di Salerno si fa informazione nelle scuole - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Botti di Capodanno: in Provincia di Salerno si fa informazione nelle scuole

botti_capodanno

Parte la campagna di informazione nelle scuole sui pericoli di uso improprio dei botti di fine anno.

Botti di Capodanno: in Provincia di Salerno si fa informazione nelle scuole

Parte la campagna di informazione nelle scuole sui pericoli di uso improprio dei botti di Capodanno.

Con l’approssimarsi delle festività natalizie e di fine anno, la Questura di Salerno, in collaborazione con il M.I.U.R. ambito territoriale di Salerno, nel solco delle iniziative realizzate negli anni scorsi, per sensibilizzare gli studenti sulla pericolosità dei fuochi pirotecnici, ha organizzato una campagna d’informazione che si svilupperà nel capoluogo e in provincia, attraverso incontri concordati con diversi istituti scolastici.
Durante gli incontri, che si terranno dal 23 novembre al 21 dicembre 2015, gli Artificieri Antisabotaggio della Polizia di Stato, illustreranno i rischi collegati all’uso dei fuochi d’artificio, soprattutto quelli illegali, anche mediante la proiezione di un filmato esplicativo che, più delle parole e dei divieti, racconta dei rischi di danni fisici che si corrono nel maneggiare e fare esplodere petardi, anche quelli che all’apparenza possono sembrare innocui.
Si vogliono realizzare, in tal modo, occasioni di crescita e di informazione che, nelle passate esperienze, hanno suscitato negli studenti un notevole grado di attenzione e di interesse, grazie alle spiegazioni date dal personale specializzato della Polizia di Stato sui perché non vanno usati impropriamente artifici pirotecnici, bombe carta e botti per festeggiare Natale e Capodanno.
Nel corso degli incontri, strutturati con momenti di interattività, gli esperti risponderanno alle domande degli studenti, con consigli e suggerimenti utili per non incorrere in situazioni di pericolo insite, ad esempio, nel raccogliere da terra petardi inesplosi.
Tali iniziative di educazione alla legalità tendono a promuovere, inoltre, la vicinanza, il dialogo e lo scambio tra la Polizia di Stato e gli studenti per realizzare, nello spirito di “prossimità”, una sicurezza sempre più “partecipata” non solo nelle scuole ma nell’intero tessuto sociale contribuendo, in tal modo, alla costruzione di un rapporto di fiducia che sia in grado di sollecitare un tessuto sociale cooperativo.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
carabinieri_auto1
Fobia terrorismo, paura a Salerno per un pacco sospetto

mirko_oliva
Mirko Oliva, dal Cilento la voce che sta incantando la Romania | VIDEO

giudice-di-pace
Chiude il Giudice di Pace, il sindaco: “decisione inaccettabile”

Chiudi