C'è l'accordo tra Trenitalia e Regione Campania, arrivano nuovi treni - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

C’è l’accordo tra Trenitalia e Regione Campania, arrivano nuovi treni

treno_affollato

La Giunta regionale della Campania ha approvato oggi lo schema di accordo integrativo con Trenitalia che consentirà l’arrivo di nuovi convogli ferroviari.

C’è l’accordo tra Trenitalia e Regione Campania, arrivano nuovi treni

La Giunta regionale della Campania ha approvato oggi lo schema di accordo integrativo con Trenitalia che consentirà l’arrivo di nuovi convogli ferroviari.

Nel dettaglio la Regione potrà contare su 2 treni TAF (Treni ad alta frequentazione), provenienti dall’Emilia-Romagna, in cambio di 2 treni Vivalto e sull’incremento di 3 convogli MD (Media Distanza).

L’accordo prevede, inoltre, che l’intera flotta regionale dei TAF sarà oggetto, nell’arco dei prossimi due anni, di una serie di interventi di ammodernamento sugli apparati tecnologici e gli arredi al fine di migliorare decoro e comfort, sicurezza (installazione di apparati di videosorveglianza) ed affidabilità (upgrade tecnologie per il controllo e la marcia del veicolo)

“Con quest’accordo – afferma il presidente De Luca – facciamo un primo passo verso il miglioramento della qualità dei servizi di trasporto regionali, che rappresentano una delle priorità strategiche di questa amministrazione. Il cammino da fare è ancora lungo, ma stiamo invertendo la rotta rispetto al passato. Nei prossimi mesi arriveranno i treni nuovi e ristrutturati per i servizi gestiti dall’Eav, con un uso finalmente razionale ed efficace delle risorse a disposizione, nazionali ed europee. L’obiettivo è quello di garantire a cittadini e lavoratori il ritorno il prima possibile a una mobilità efficiente, più sicura e all’avanguardia per tecnologia e rispetto dell’ambiente”.

Uno dei principali vantaggi derivanti dall’acquisizione dei due TAF, è costituito dall’ avere a disposizione un’unica tipologia di treni per le principali direttrici di traffico, come ad esempio la Napoli-Caserta, che comporterà un significativo efficientamento della manutenzione, con ricadute positive sull’affidabilità e la regolarità dei servizi.

Un ulteriore vantaggio che si otterrà grazie a quest’accordo, sarà l’aumento del numero di treni e quindi dei posti disponibili: grazie ai 3 MD in arrivo, infatti, si avrà un incremento complessivo di 2.460 posti a sedere (820 posti a treno).

Anche sui tre convogli MD in arrivo sono in corso interventi di miglioramento di arredi e impianti tecnologici (nuovi sedili, nuovi finestrini, nuova illuminazione, impianto di aria condizionata, impianto di sonorizzazione di bordo), in modo da aumentare il livello offerto di comfort di viaggio. Il primo di questi tre convogli (da 10 vetture ciascuno) è già operativo sui servizi pendolari del mattino tra Napoli e Roma, mentre gli altri due arriveranno per la fine dell’anno.

Le carrozze MD, infine, riammodernate e ad elevata flessibilità, saranno destinate a coprire le relazioni di lunga distanza verso il Lazio e verso la Calabria.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
alfieri
Reati prescritti: il sindaco di Agropoli fuori dal processo Due Torri

luna_rossa
Tutti con il naso all’insù: arriva la «Grande luna rossa»

tonnetti
Pesca del tonno rosso: delegazione di pescatori del Cilento a Roma

Chiudi