Tolomeo
AttualitàIn Primo Piano

La Fisc lancia l’allarme sicurezza tra Capaccio Paestum ed Agropoli

L’accusa: Forze dell’ordine più presenti ai concerti che per strada

Allarme sicurezza tra Capaccio Paestum ed Agropoli. A lanciarlo Mario Barbarisi, consigliere nazionale della Federazione della Stampa Cattolica. “Quest’anno si registra un visibile e piacevole incremento di villeggianti a Capaccio Paestum e ad Agropoli, complice il mare pulito, il territorio con le tante iniziative culturali ed enogastronomiche e l’incantevole area archeologica dei Templi”, spiega. “Tuttavia devo osservare che i controlli delle forze dell’ordine non sono stati sufficienti per le aumentate esigenze estive”. A riprova di ciò “i numerosi casi di incidenti stradali verificatisi negli ultimi giorni, alcuni dei quali molto gravi: ieri sera ha perso la vita un 20enne del posto. Probabilmente esiste un problema di organico, insufficiente numericamente a coprire la vasta area del territorio di Capaccio Paestum, tutto ciò non giustifica l’assenza di controlli di prevenzione: troppo spesso sul litorale si vedono sfrecciare veicoli a velocità sostenuta”.

In conclusione un’accusa alle forze dell’ordine: “Sono certo che si adoperino al meglio ma non basta, o meglio: non è sufficiente! Per le strade, tutti i giorni, e’ difficile notare lo stesso spiegamento di forze dell’ordine presente in occasione dei concerti nell’area archeologica!”

Tags

Ti potrebbero interessare