Studio Di Muro
CronacaIn Primo Piano

Agropoli: premi ai dirigenti per il recupero della Tarsu, nuovi guai per il sindaco Alfieri

Notificato avviso di conclusione delle indagini

Il sindaco di Agropoli Franco Alfieri e alcuni dirigenti avrebbero ricevuto un avviso di conclusione indagini. A rivelarlo “La Repubblica” oggi in edicola. La notizia era nota da tempo, ma ora è divenuta ufficiale. I fatti sono collegati all’Unione dei Comuni e l’accusa è di “aver fatto elargire quasi 100mila euro ai dirigenti come ricompensa del reclutamento delle quote Tarsu”. Tra i reati ipotizzati quello di peculato e abuso d’ufficio.

La decisione dell’Unione dei Comuni fu oggetto di dure critiche e la questione finì anche in Parlamento grazie ad un interrogazione presentata dal deputato del M5S Angelo Tofalo.  Alfieri però è tranquillo e a La Repubblica dice di essere sicuro che “tutto si concluderà in una bolla di sapone”.

Insieme ad Alfieri sono indagati abuso d’ufficio sono Giuseppe Castellano, sindaco di Lustra, i componenti della giunta dell’unione Raffaele Gargano, ex primo cittadino di Torchiara; Angelo Serra, sindaco di Laureana Cilento; Michele Voria, ex sindaco di Rutino; Claudio Auricchio, segretario dell’Unione Alto Cilento; Rosanna Cernelli, responsabile del servizio contabile, il revisore Luigi Pepe, ed i funzionari del comune di Agropoli Biagio Motta, Giuseppe Capozzolo ed Agostino Sica.

Tags

Ti potrebbero interessare