Nomasvello
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Cilento: soggetti sottoposti a procedimenti penali saranno coinvolti in progetti di pubblica utilità

Svolgeranno lavori non retribuiti in favore delle collettività

MOIO DELLA CIVITELLA. Attività di pubblica utilità sul territorio comunale per le persone coinvolte in procedimenti penali relativi a reati di non elevato allarme sociale. E’ quanto ha proposto il sindaco di Moio della Civitella, Enrico Gnarra, pronto a stipulare una convenzione con il Presidente del Tribunale di Vallo della Lucania.

Questa opportunità è contemplata nell’articolo 168 bis del codice penale, il quale prevede per i procedimenti per reati puniti con la sola pena edittale pecuniaria o con la pena edittale detentiva non superiore nel massimo a quattro anni, sola, congiunta o alternativa alla pena pecuniaria, la sospensione del processo con “messa alla prova”. 

Ciò comporta, tra l’altro, la prestazione di lavoro di pubblica utilità, ovvero una prestazione non retribuita in favore delle collettività, di durata non inferiore a dieci giorni, anche non continuativi, da svolgere presso lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni, le aziende sanitarie o presso enti ed organizzazioni, anche internazionali, che operano in Italia, di assistenza sociale, sanitaria e di volontariato, nel rispetto delle specifiche professionalità ed attitudini lavorative dell’imputato.

Il comune di Moio della Civitella, ha manifestato disponibilità a sottoscrivere convenzione con il Tribunale vallese per permettere a soggetti sottoposti a procedimento penale di svolgere sul proprio territorio attività di pubblica utilità gratuitamente.

Tags

Ti potrebbero interessare

Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it