Allarme furti nelle aziende agricole, insorge la Coldiretti - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Allarme furti nelle aziende agricole, insorge la Coldiretti

ladro-ladri-2

Ancora allarme furti nei comuni degli Alburni e della Valle del Calore. Polemica la Coldiretti. Convocata una riunione degli amministratori locali.

Allarme furti nelle aziende agricole, insorge la Coldiretti

Ancora allarme furti nei comuni degli Alburni e della Valle del Calore. Polemica la Coldiretti. Convocata una riunione degli amministratori locali.

OTTATI. Ondata di furti in aziende agricole ed in cantine. La notte scorsa un ingente furto di olio extravergine di oliva si è registrato ad Ottati , mentre continuano nelle campagne razzie di materiale agricolo e mezzi. Anche a Roccadaspide, nelle zone rurali, si sono registrati furti di “oro verde”
Molti agricoltori stanno ricorrendo all’installazione di impianti di videosorveglianza in garage, cantine e case rurali. Nel mirino è soprattutto l’olio: con le quotazioni in fortissima crescita, i ladri si introducono nelle cantine e sottraggono intere cisterne di olio, per poi rivendere il prodotto e foraggiare una filiera illegale che provoca danni economici ingenti. La Coldiretti Salerno esprime forte preoccupazione. «Il valore dell’olio extravergine di oliva è aumentato del 100 per cento – spiega il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio – ed è diventato l’“oro verde” della nostra economia. Finalmente, grazie anche a un intenso lavoro portato avanti dalla Coldiretti, si sta raggiungendo un buon livello di redditività per gli olivicoltori che producono olio di qualità e che possono finalmente vedere adeguatamente remunerati i costi di produzione sostenuti. L’annata di quest’anno è stata molto positiva e premia gli sforzi degli agricoltori salernitani che producono alta qualità. Ovviamente, si tratta di un prodotto molto appetibile per i malviventi. Conosciamo tutte le problematiche legate al difficile controllo delle aree rurali ma chiediamo alle forze dell’ordine uno sforzo ancora più intenso per pattugliare, soprattutto nelle ore notturne, le strade più sensibili e una più massiccia presenza nelle campagne. Molti nostri associati – conclude Sangiorgio – si stanno organizzando con l’installazione di videocamere: chiediamo anche ai Comuni di immaginare impianti di videosorveglianza nei punti strategici del territorio, per innalzare il livello di sicurezza delle aree interne».

Alcuni giorni fa, a Sicignano degli Alburni, bande di soliti ignoti si sono introdotti in due abitazioni facendo razzia di denaro ed oro.
Giovedì, 21 gennaio alle 16, presso l’aula consiliare del comune di Roscigno, un incontro tra sindaci e amministratori dei comuni della Valle del Calore e degli Alburni per creare una sicurezza integrata mettendo in rete le polizie municipali di tutti i comuni facenti parte dell’iniziativa oltre a predisporre una centrale unica operativa dove ci siano operatori che visionano i filmati delle telecamere di sorveglianza.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
tripadvisor
TripAdvisor sorride alla Campania, è la regione più premiata d’Italia

no-biomasse
Ricorso al Tar contro la centrale a biomasse, Vona: “Azione non sufficiente”

carabinieri_indagini
Ancora furti nel Vallo di Diano, colpo da diverse migliaia di euro

Chiudi