Affare Fatto
CilentoCronacaIn Primo Piano
Trending

Agropoli, i rom sminuiscono le accuse

Continuano gli interrogatori

AGROPOLI. Si è tenuta ieri la seconda fase degli interrogatori degli zingari sottoposti a misura cautelare dopo il blitz “Faro”. In settimana erano stati già ascoltati i soggetti finiti in carcere, ieri è toccato a quelli sottoposti alla misura degli arresti domiciliari. Si tratta di Gerardo e Silvanella Marotta, Inna Akimova, Antonio Del Giudice, Isabella Marotta, Carmine Cesarulo, Isabella Petrillo.

Gran parte di loro si è avvalso della facoltà di non rispondere, chi invece ha deciso di parlare davanti al Gip, Gennaro Mastrangelo, ha sminuito le accuse. Questa mattina saranno ascoltati i soggetti colpiti dall’obbligo di firma e di dimora: Bruno Marotta, Rinaldo Marotta, Mario De Martino, Iryna Kachmar, Emanuel Marotta, Filomena Marotta.

Complessivamente sono 25 le persone coinvolte nell’operazione dei carabinieri della compagnia di Agropoli, guidati dal capitano Francesco Manna, e dagli uomini del Ros. Le accuse sono di furti ed estorsioni, con l’aggravante del metodo mafioso.

Leggi anche:

I dettagli sull’operazione dei carabinieri

Le intercettazioni

L’intervista al sindaco Adamo Coppola

Tutti i coinvolti

Agropoli,”Il tesoro dei rom”: furti nelle gioiellerie e nelle auto

Agropoli, primi interrogatori ai rom: furti si, organizzazione mafiosa no

Tags

5 commenti

  1. Sta gente sta in mezzo alla strada dalla mattina alla sera,vestono bene e sono anche motorizzati,aria da spavaldi come se fosse tutto loro. Fosse quasi ora che sta gente e munnezz venisse cacciata dalla nostra cittadina. Vero signor Coppola e signor Alfieri?

  2. Sti SIGNORI ad Agropoli fanno quello che vogliono perché nessuno li contrasta,popolo di pecore. Altrove li facevano stare con due piedi in una scarpa o peggio ancora gli avevano già dato fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito