Sorpresa a Castellabate: ecco la lontra!

Finalmente le lontre marine sono giunte a Castellabate!
Alle tante specie floristiche e faunistiche che popolano i fondali si è aggiunta la lontra marina, mammifero in via d’estinzione originario delle coste orientali e settentrionali dell’Oceano Pacifico.

Proprio perché specie chiave nella protezione e sopravvivenza degli ecosistemi marini, la lontra è animale oggi tutelato. Non succede tutti i giorni avere la possibilità di vedere da vicino una lontra marina nè tantomeno vederla sguazzare nel mare sotto casa! Eppure questo spettacolo unico si è verificato proprio a Santa Maria.

Proprio su quegli stessi scogli dove si è soliti rilassarsi al sole o godere dei magnifici tramonti è stato avvistato questo esemplare tanto unico quanto raro. Fortunata una famiglia che passeggiando si è accorta della presenza di questo insolito animale. Inutili e fallimentari i loro tentativi di immortalare quell’esemplare proprio per  la sua estrema prontezza di gettarsi in mare, appena accortosi di essere sotto lo sguardo attento e curioso dei passanti.

L’Area Marina Protetta si riconferma  risorsa naturale da preservare e tutelare in quanto habitat ideale per specie animali e vegetali che necessitano di ecosistemi incontaminati e puri. Il nostro mare è risorsa dal valore inestimabile ma tutelare e salvaguardare soprattutto per i suoi magnifici fondali che ospitano specie faunistiche e floristiche così uniche e rare.

“Castellabate si foggia di un lustro nuovo: nei suoi fondali, nella sua area marina protetta, vivono le lontre di mare. Salubrità dell’aria, purezza e limpidezza delle acque rendono Castellabate meta ambita anche da questi rari animali! Speriamo possano regalare a tante altre persone l’emozione di questi incontri da vicino” dichiara il sindaco Marco Rizzo.

3 commenti

  1. Non si tratta di lontra marina (Enhydra lutris), specie che non esiste in Italia (né in nessun altro paese in Europa..), bensì della lontra Eurasiatica (Lutra Lutra, unica specie presente in Europa), che vive nelle acque dolci ma che spesso in vari posti (in Italia ed in altri paesi europei) è solita frequentare anche tratti di costa marina.
    Beata la figlia che l’ha osservata presso S.Maria!
    Cari saluti

  2. È una notizia destituita di qualsiasi prova ma soprattutto di fondamento scientifico. La lontra marina non esiste in Italia, essa ha altre aree di diffusione globale. Le nostre specie a rischio estinzione vivono nei pressi dei fiumi o aree attigue lacustri o paludose. Basta fare una semplice ricerca su internet (https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://it.m.wikipedia.org/wiki/Enhydra_lutris%23:~:text%3DEnhydra%2520lutris%2520lutris%2520 oppure https://www.wwf.it/specie-e-habitat/specie/lontra/) per documentarsi adeguatamente in merito o chiedere il parere ad esperti biologi. Come si fa informazione in tal modo è qualcosa che mi sfugge davvero. Mah …….