Controlli anti-Covid nel salernitano: chiuse tre attività

Nella settimana appena trascorsa, confermata la vigenza dell’area “gialla” in Campania, l’impegno di tutte  le forze dell’ordine  è  stato intensificato  in questo fine settimana per garantire in sicurezza la fruizione degli spazi aperti al pubblico senza assembramenti, della possibilità di consumazioni di cibi e bevande ai tavoli all’aperto dei locali, entro i limiti previsti dalle misure di contenimento previste dalla normativa

I servizi di vigilanza sono stati svolti in tutti centri abitati della provincia attraverso  l’Ordinanza del Questore della provincia di Salerno, in perfetta intesa con i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e con l’importante contributo dell’Esercito Italiano e delle polizie locali, in particolare con la Polizia Municipale di Salerno e con la Polizia Provinciale.

L’obiettivo è quello di garantire il rispetto della normativa al fine di prevenire situazioni di mancato rispetto degli orari e delle misure di contenimento onde limitare la diffusione del contagio del Virus.

Il piano d’intervento “interforze” ha consentito di raggiungere, nella settimana dall’otto al quattordici febbraio, i seguenti risultati operativi: 

·        nr. 6249persone controllate;

·        nr. 3963 veicoli controllati;

·        nr. 1127 esercizi pubblici controllati;

·        nr. 57 persone sanzionate per mancato uso della mascherina;

·        n. 5titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto della normativa anticovid.

·        N. 3  attività o esercizi  chiusi, ex artt. 2 e 4 .l. 35/2020

Tra le sanzioni elevate, alcune hanno riguardato due locali in Cava de’ Tirreni ( un bar al Corso e una braceria nei pressi della Stazione Ferroviaria  della cittadina metelliana) e due in Salerno ( un pub ed una sala ristorante nel cuore della Movida in via Roma)  per non aver rispettato l’orario di chiusura imposto ai ristoranti ed agli esercizi di somministrazione di bevande ed alimenti.

Sanzionate anche 57 persone per mancato uso  o per il non corretto uso del dispositivo di protezione individuale, c.d. “mascherina”, che come è noto solo se indossato propriamente con la copertura di bocca e naso protegge se stessi e gli altri dal contagio.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!