Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Cultura

A Vallo della Lucania ed Agropoli la mostra Biblica “La Bibbia: libro di vita e di cultura”

A Vallo della Lucania ed Agropoli la mostra Biblica “La Bibbia: libro di vita e di cultura”

Giovedì la presentazione dell’eveno

Giovedì la presentazione dell’evento

Giovedì 16 marzo, alle ore 12.00, presso l’Auditorium del Seminario di Vallo della Lucania ci sarà la conferenza stampa di presentazione della Mostra Biblica “La Bibbia: libro di vita e di cultura”. L’evento voluto dalla Diocesi di Vallo della Lucania, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Pulchra”, si rivolge a tutti: a chi ritiene la Parola di Dio un fondamentale motivo di vita e a chi ritiene il Libro sacro soltanto un prezioso dato storico, letterario e artistico.

La Mostra Biblica è curata dal Padre francescano Michele Perruggini e si terrà in due periodi:

1) dal 19 al 28 marzo a Vallo della Lucania presso il Museo Diocesano;

2) dal 1 all’8 aprile ad Agropoli presso l’Oratorio della parrocchia “S.Maria delle Grazie”.

Si articolerà in tre percorsi espositivi:

1) STORICO. Narra le vicende del popolo ebraico; ne puntualizza le tappe e ne evidenzia l’evoluzione. La sezione percorre anche le varie fasi della comunicazione (orale, scritta e stampata) e si sofferma sui supporti più usati per la trasmissione: papiro, pergamena e carta.

2) PERCORSO BIBLIOGRAFICO. Ripercorre l’evoluzione del percorso tecnico, editoriale e tipografico della Bibbia. Si possono ammirare, infatti, numerosi volumi dei sec. XV-XVIII, divisi nelle seguenti sezioni: Rotoli manoscritti in pergamena • Bibbie della prima stampa (incunaboli) sec. XV • Bibbie dei primi decenni del sec. XVI, primo vero tentativo di ricerca testuale • La Riforma luterana • La serie delle bibbie lovaniensi • Altre edizioni bibliche del ‘500 • La Sisto-Clementina, la Bibbia cattolica • Le Bibbie poliglotte – Le traduzioni della Bibbia nelle lingue nazionali • La Bibbia in italiano • Studi e commenti dei Padri della Chiesa • Concordanze, postille e notazioni • Importanti studi sulla lingua ebraica • Studi storici e ambientali sulla Terra Santa • Testi biblici illustrati.

3) Il PERCORSO ICONOGRAFICO. Sviluppa le fasi salienti dell’arte che ha visto i Grandi Maestri interessarsi degli eventi biblici e dei suoi personaggi. E’ un vero cammino nell’arte: incisioni tratte dal libro mastro della xilografia: il Liber Chronicarum di H. Schedel (1493), A. Dürer, M. Raimondi, M. Ricci da Ravenna, M. De Vos, De Gheijn, H. Wierix, A. Collaert, P. Van Borcht, De Bruijn, A. Carracci, Rembrandt, C. Mellan, P. Testa, Gb. Piazzetta, Callot, Hogart, Bartolozzi e altri grandi artisti del cosiddetto pensionato. La ricca rassegna d’illustrazioni d’arte offre alla visione diverse tecniche incisorie o calcografiche. Si possono ammirare anche antiche e originali lastre di rame incise da Grandi Maestri del sec. XVI.

“Un affascinante viaggio iconografico nella vicenda biblica, storia di eventi salvifici che ha ininterrottamente generato arte e devozione, meditazione e creatività” (dalla lettera del Card. Ravasi a P. Michele Perruggini, dopo un’inaspettata visita ad una rassegna espositiva) .

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Popolari

Top