Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Istituto Merini
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Lido Azzurro, nuovo allarme erosione. Dal comune rassicurano: problema risolto per l ‘estate

Lido Azzurro, nuovo allarme erosione. Dal comune rassicurano: problema risolto per l ‘estate

Nuove polemiche dei residenti: onde fin sulla strada. Dal comune assicurano interventi immediati per risolvere il problema entro l’estate.

Nuove polemiche dei residenti: onde fin sulla strada. Dal comune assicurano interventi immediati per risolvere il problema entro l’estate.

Ci risiamo. Il Lido Azzurro a rischio erosione: strada e abitazioni in pericolo. Tutto come prima che fosse realizzata la barriera. Il problema si è solo spostato dalla zona laterale della piccola baia a quella centrale dove insistono i lidi. Nel week end alcuni residenti hanno segnalato il caso di pericolo dovuto alle onde che arrivavano fin sulla strada portando con sé alghe e pietrisco. La situazione, in vista dell’estate, appare sempre più compromessa. Eppure da palazzo di città non hanno alzato bandiera bianca, anzi sono pronti ad intervenire per risolvere il problema prima della stagione balneare.

La prossima settimana la società di Genova incaricata per lo studio delle dinamiche costiere ed il ricambio idrico, presenterà all’assessore al demanio Massimo La Porta le possibili soluzioni al problema. Subito dopo il comune avvierà gli interventi. L’obiettivo non è soltanto quello di frenare il fenomeno erosivo ma anche di recuperare un tratto costiero che dopo la costruzione della barriera ha fatto registrare diversi problemi come l’accumulo di alghe e il mancato riciclo delle acque che soprattutto nel corso dell’estate hanno determinato la diffusione di odori nauseabondi nell’aria, avvertiti fino al Lungomare San Marco.

Nei giorni scorsi anche da Capaccio hanno lanciato accuse all’opera antierosione del Lido Azzurro di Agropoli che avrebbe creato effetti negativi al litorale della città dei templi. Per questo il comune ha chiesto una consulenza al geologo Franco Ortolani.

Top