Ecco l’Archeotreno: da Napoli a Paestum su un treno d’epoca

Secondo viaggio di questa estate 2022 per l'Archeotreno in Campania. Si può viaggiare da Napoli a Paestum su un treno d'epoca

Dopo il lungo stop dovuto alla pandemia quest’anno è tornato l’Archeotreno Campania. Il convoglio storico collega la città di Napoli con le vicine aree archeologiche di Pompei e Paestum. Domani (5 agosto 2022) il secondo viaggio di questa stagione estiva. Il percorso è suggestivo: a bordo di un treno d’epoca sarà possibile viaggiare lungo il litorale vesuviano fino a raggiungere Salerno, la Piana del Sele e Paestum.

Archeotreno: il percorso

Dopo la partenza (ore 09:10 a Napoli Centrale) e un primo breve stop a Pietrarsa, sede del Museo Nazionale Ferroviario, l’Archeotreno arriverà a Pompei. Si proseguirà quindi per Salerno (10:34), Battipaglia (11:09) e il Cilento fino a Paestum (11:29), per poi ripartire per Napoli (alle ore 18:00).

Le caratteristiche

L’Archeotreno è trainato da una locomotiva elettrica e composto da carrozze anni ’30 “centoporte”, carrozze anni ’50 corbellini e bagagliaio.
I prezzi

Il prezzo del biglietto è di 10 euro per gli adulti e 5 euro per i ragazzi. Titolo di viaggio gratuito per i bambini dai 0 ai 4 anni, è comunque necessario prenotare il biglietto gratuito per assicurarsi il posto a sedere.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente