Scario film fest: l’edizione di primavera è in streaming

Ecco il programma della kermesse

Torna lo Scario Film Fest, prodotto da Il Varco e dall’Associazione Culturale AEDON. L’evento si svolgerà in un format inedito: la consueta edizione live nella piazza di Scario verrà preceduta da quattro edizioni stagionali che saranno visibili gratuitamente online sul sito web degli organizzatori. Da lunedì 17 maggio, alle ore 21, sarà visibile online l’edizione Primaverile.

Con la direzione artistica di Elio Di Pace, regista campano, verranno mostrati al pubblico 5 cortometraggi internazionali, due dei quali saranno scelti per l’edizione conclusiva Live che si terrà a Scario e verranno annunciate le sceneggiature che entreranno nel concorso annuale.

Ci saranno inoltre interventi del direttore artistico e degli artisti selezionati, che risponderanno ad alcune domande riguardo la loro arte.

Per guardare il festival è sufficiente cliccare qui.

Cortometraggi in programma

– Afloat di Ève-Chems de Brouwer (Francia, 20′)(27′ – Danimarca)

È estate, sul Mar Mediterraneo. Garance si unisce a sua sorella per prendersi cura dei suoi figli. Ma da qualche mese qualcosa cambia il suo aspetto. Vicino all’acqua e alle onde, incontra di nuovo un uomo che conosceva una volta.

– Ballast by Daniel Howlid (Polonia, 18′)

Riunione di famiglia. La mancanza di attenzione da parte degli adulti, gli errori nell’educazione, così come i legami emotivi instabili e le relazioni interrotte, portano un giovane bambino trascurato a comportamenti distruttivi da cui non si può tornare indietro. La tragedia è appesa a un filo …

– Barrier by Niels Bourgonje (Olanda, 9′)

Settembre 1944. Due soldati canadesi trovano un ragazzo trascinato dal mare sulla spiaggia olandese. Da dove viene? Ci si può fidare?

– Sinking Ships by Andreas Kessler (Germania, 21′)

Sara ha sopportato molti anni una relazione piena di controllo e violenza. Mentre lei e la sua famiglia vanno in vacanza, si presenta improvvisamente l’opportunità di separarsi.

– I’m not telling you anything, just sayin by Sanja Milardović (Croazia, 17′)

Zrinka arriva nella sua città natale per alcuni giorni per fare location scouting. Rimane a casa di sua madre Tanja. Poiché il comportamento di Tanja sembra strano, Zrinka la porta in esplorazione per scoprire cosa la turba. Alla fine, il crollo emotivo di Tanja avvicina i due.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!