Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

Vescovo trasferisce il parroco, scoppia la protesta in paese

Vescovo trasferisce il parroco, scoppia la protesta in paese

Il sindaco: “E’ meglio per tutti che il vescovo torni sui suoi passi”

Il sindaco: “E’ meglio per tutti che il vescovo torni sui suoi passi”

SALENTO. Scoppia la protesta nel comune cilentano. A causare malumori è la decisione del vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania di traferire Don Salvatore, arrivato in paese da appena un anno e mezzo in sostituzione di Don Pasquale.

E’ stato proprio il sacerdote, a margine della messa di domenica scorsa, a comunicare ai fedeli che mons. Miniero ne ha disposto l’assegnazione ad altre comunità. Una decisione che non è piaciuta ai salentini che avrebbero preferito stabilità nella conduzione della chiesa.

A farsi portavoce dei malumori è stato il sindaco di Salento, Gabriele De Marco. “Dopo neppure altri due anni a Salento si cambia un’altra volta prete dalla sera alla mattina! Ebbene è meglio che sua eccellenza sappia che la comunità religiosa di Salento è stanca e molto ma molto arrabbiata”, dice il primo cittadino.

“Io come Sindaco – prosegue De Marco – stavolta non me la sento di mediare come fatto l’altra volta quando abbiamo subito la stessa situazione con Don Pasquale! Ebbene Sua Eccellenza deve sapere che Salento ha già dato e non può essere sempre lo stesso paese a risolvere i problemi della Diocesi quali essi siano! Ora basta, siamo stufi! Per cui è meglio per tutti che il vescovo torni sui suoi passi! Non vorrei che si tornasse ai brutti tempi di un passato non lontano quando un altro vescovo dovette fuggire per le intemperanze del popolo salentino che non aveva gradito la scelta di mandare via, all’epoca, il buon Don Sabato;che pure era stato parroco per una quindicina di anni”.

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Top