Studio Di Muro
CilentoIn Primo PianoPolitica

Mario Scarpitta nuovo sindaco di Camerota, appello alle minoranze: lavoriamo insieme

Scarpitta ha battuto Guzzo e Laino

Onestà, serietà, caparbietà, abnegazione e amore per la propria terra». Sono i pilastri su cui Mario Salvatore Scarpitta andrà a costruire un «comune di Camerota tutto nuovo». Questa mattina, lunedì, a palazzo città si è insediato il nuovo sindaco. Scarpitta ha battuto Pierpaolo Guzzo e Orlando Laino. La lista numero 3, Terradamare, ha avuto la meglio su Camerota Riparte e Viva Camerota. «Invito fin da subito Guzzo, Del Gaudio, Saggiomo e Laino a lavorare al fianco della mia squadra per il bene del nostro territorio» dice Scarpitta pochi minuti dopo aver indossato la fascia.

Terradamare ha stravinto a Marina di Camerota ed ha finito lo spoglio in vantaggio a Camerota paese. I feudi di Guzzo, invece, restano Licusati e Lentiscosa, come da pronostico. Laino, Troccoli e Del Duca sono usciti con le ossa rotte da quest’ultima tornata elettorale. Alla fine Terradamare ha collezionato 2018 preferenze. Più di 200 su Guzzo. Laino, invece, fermo a 774 preferenze. Le bianche in totale sono state 42. Le nulle, invece, 126. Teresa Esposito, della lista Terradamare, è la prima eletta del comune di Camerota con 502 voti. In consiglio comunale andranno a sedersi, insieme al sindaco Scarpitta, Francesco Calicchio, Teresa Esposito, Giuseppina Cammarano, Domingo Ciccarino, Manfredo D’Alessandro, Vincenza Perazzo, Josè Rafael Saturno, Giovanni Saturno.

Tags

Ti potrebbero interessare