Affare Fatto
AttualitàCilentoVallo di Diano

Chiusura punti nascita: si attendono notizie da Roma. Nuovo Piano sanitario prevede deroga per Polla e Sapri

Sottoposto al ministro il piano di fuoriuscita dal commissariamento

“Abbiamo sottoposto al ministro il piano triennale di fuoriuscita dal commissariamento. Il clima del confronto e’ stato sereno e le valutazioni di merito”. Cosi’ all’Ansa Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania e Commissario regionale alla Sanità, al termine dell’incontro di oggi tra esponenti delle Regioni e il ministro della Salute, Giulia Grillo.

Nel corso dell’incontro, tenutosi presso il Ministero della Salute, prosegue De Luca, “abbiamo ricordato che da cinque anni abbiamo raggiunto un equilibrio finanziario in sanità, siamo in attivo. Quindi il principale ostacolo che motiva il commissariamento e’ superato, per quanto ci riguarda. Non era finora stato sottoposto al Governo il piano di fuoriuscita, che ha la durata di un triennio e va presentato perché al termine del commissariamento il Ministero dell’Economia e della Salute devono coordinare e accompagnare questa fase di passaggio. Il Governo valutera’ i documenti”.

Prossimo passo, l’approvazione del nuovo piano ospedaliero. “Da dieci anni manca. Ma riteniamo – spiega De Luca – di avere tutte le condizioni per approvarlo. Abbiamo avuto un confronto con i diretti interessati e riteniamo di aver fatto un buon lavoro, la versione presentata risponde a tutti i criteri richiesti. Abbiamo fiducia che si concluda anche questo capitolo”. Il che e’ urgente, conclude, “perché se vogliamo stabilizzare i lavoratori, in base alla legge Madia sul pubblico impiego, dobbiamo approvarlo entro il 31 dicembre”.

Il nuovo Piano Ospedaliero, tra l’altro, prevede – come già richiesto in deroga dalla Regione ad aprile scorso, i punti nascita di Sapri, Polla e Piedimonte Matese, inseriti in Dea di I livello.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito