Alla scoperta dei termini cilentani: “Pazziàre”

Molti sono i termini del dialetto cilentano che utilizziamo spesso e che provengono da varie lingue, non solo dall’italiano ma anche da altre lingue indoeuropee e non.

Il verbo “pazziàre” (paz-zià-re) deriva direttamente dal greco παίζω (paìzo), la cui radice si trova anche nella parola παĩς (pais) che significa bambino, ragazzo. Quindi pazziàre significa “giocare” o “scherzare” come appunto sono soliti fare i ragazzi.

Altre varianti del verbo “pazziare” sono: pazzià, pazzejare e pazzeà.

Un’altra parola che deriva da questo verbo è “pazziella” col significato di “giocattolo”.

Un detto cilentano è: “’A pazziella mmano e criature”: il giocattolo in mano ai bambini.

Trova e suggerisci la tua parola in dialetto sulla pagina Instagram di InfoCilento

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!