Ospedale di Roccadaspide, la popolazione si mobilita

Polemiche sul web. Nasce una nuova pagina facebook per informare i cittadini

ROCCADASPIDE. Ancora polemica nel centro della Val Calore per il ridimensionamento dell’ospedale. Il nuovo atto aziendale dall’Asl Salerno, in procinto di essere approvato dalla Regione Campania, prevede un drastico taglio dei reparti e la riduzione dei posti letto, da 70 a 20. L’ospedale di Roccadaspide, insomma, diverrà un ospedale di comunità come anche Agropoli, Sant’Arsenio e Buccino. Questo sera alle 20.30 si terrà presso la biblioteca comunale una riunione pubblica aperta a tutti i cittadini per organizzare una mobilitazione popolare da programmare nei prossimi contro Asl Salerno, Regione Campania e Ministero della Salute.

Il malumore, intanto, si diffonde sempre di più: sui social qualcuno ha osservato come da alcuni giorni dei camion sostino davanti la struttura. “Arrivano con di prima mattina e smontano tutto. Così finirà anche l’ospedale civile di Roccadaspide”, sbotta qualcuno su Facebook. Intanto gli attivisti sono molto attivi sui social per sensibilizzare la cittadinanza a partecipare alla manifestazione di protesta. Da ieri sera sono operative una nuova pagina facebook (al seguente indirizzo https://www.facebook.com/noclosedospedale) e un nuovo sito Internet (http://noclosedospedale.altervista.org) relativi alle attività del comitato civico.

CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Sostieni l'informazione indipendente