Cilento: studenti fuori sede, la proposta: ampliare le detrazioni fiscali - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Cilento: studenti fuori sede, la proposta: ampliare le detrazioni fiscali

universitari

Aumentare le detrazioni fiscali per gli studenti fuori sede. Molti di loro che vivono nel Cilento e aree limitrofe e frequentano l’ateneo di Fisciano non hanno diritto. Ecco la proposta.

Cilento: studenti fuori sede, la proposta: ampliare le detrazioni fiscali

Aumentare le detrazioni fiscali per gli studenti fuori sede. Molti di loro che vivono nel Cilento e aree limitrofe e frequentano l’ateneo di Fisciano non hanno diritto. Ecco la proposta.

Tino Iannuzzi e Simone Valiante, con una Interrogazione presentata ai Ministri dell’Economia Padoan e della Università’ Giannini, hanno sottolineato la necessità di ampliare le detrazioni fiscali previste, ai fini del pagamento dell’IRPE , per le spese sostenute per contratti di locazione da studenti universitari fuori sede.

“Il Testo Unico delle Imposte sui Redditi – spiegano i due deputati – prevede tale detrazione solo per gli studenti (e delle loro famiglie) iscritti ad un corso di laurea presso una università ubicata in un comune diverso da quello di propria residenza, distante da quest’ultimo almeno 100 chilometri e comunque situata in una provincia diversa, per le spese legate alla locazione di unita’ immobiliari situate nello stesso comune in cui ha sede l’università o in comuni limitrofi, per un importo non superiore a 2.633 euro”.
“Tale ambito di applicazione della detrazione, così’ limitato e circoscritto – evidenziano -determina conseguenze ingiustificate e fortemente penalizzanti”. Restano infatti esclusi tutti gli studenti il cui comune di residenza dista molti chilometri, sia pure inferiori a 100, dal comune sede dell’università cui sono iscritti, nell’ambito della medesima provincia ma con collegamenti molto problematici e difficili, in considerazione della situazione geografica della propria zona di residenza e delle difficoltà considerevoli nel sistema dei trasporti e nei collegamenti.
“E’ necessario considerare, ai fini della detrazione, anche il tempo in concreto occorrente per poter raggiungere la sede universitaria cui si è’ iscritti dal proprio comune di residenza – dicono Iannuzzi e Valiante – Infatti, in alcuni territori particolarmente disagiati, sia per lo stato fisico e naturale dei luoghi sia per l’arretratezza e la inadeguatezza delle infrastrutture esistenti, occorre molto più’ tempo per raggiungere la università prescelta rispetto a comuni che pure distano più’ di 100 chilometri o sono siti in altra provincia”.

Questo è il caso degli studenti residenti in diversi Comuni del Cilento, della Valle del Calore, degli Alburni, dell’Alta Valle del Sele e del Tanagro: “questi giovani – dicono Iannuzzi e Valiante – per raggiungere la sede universitaria di Fisciano, sono costretti a trasferimenti decisamente lunghi e disagiati, ma, pur dovendo necessariamente affittare un appartamento a Fisciano o in comuni limitrofi, sono esclusi dalla detrazione fiscale ai fini IRPEF”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità
tribunale_vallo
Il Ministro della Giustizia in visita al tribunale di Vallo della Lucania

autovelox_cartello
Autovelox nel Cilento: il limite è 50km/h, scoppia la polemica

alfina_scorza
Cilento: la cantautrice Alfina Scorza vince il Bewons Best Talent 2015

Chiudi