Tornano le “Passeggiate sotto le stelle” alla Diga del Carmine di Cannalonga

La diga del Carmine di Cannalonga è un'opera idraulica strategica per il territorio: produce energia e garantisce acqua potabile

La diga del Carmine di Cannalonga, avendo una capacità di oltre 3.000.000 di metri cubi d’acqua e una quota di fondo di quasi 600 mslm (metri sopra il livello del mare) rientra nella categoria delle grandi dighe. E’ situata nei comuni di Cannalonga e Moio della Civitella.

L’importanza della diga del Carmine di Cannalonga

Questa diga è strategica per il territorio, perché serve per la produzione di energia elettrica e acqua potabile, inoltre, alimenta l’impianti di irrigazione a valle della stessa. Una diga non adeguata per le visite turistiche e in conseguenza, non aperta al pubblico.

Solo in casi strettamente eccezionali viene utilizzata per le visite culturali, scolastiche, universitarie e guidate. Il gruppo della redazione del Canale YouTube di Comunicazione e Intrattenimento Cortazzo, per tale motivo, ha realizzato un documentario su questa diga, per farla conoscere al pubblico esterno nelle sue caratteristiche strutturali e la possibile evoluzione nel futuro. Questo documentario, un lavoro che ha avuto una durata di 4 anni, verrà pubblicato a settembre 2022 sul canale YouTube.

L’evento

Grazie alla stupenda collaborazione del consorzio Irriguo di Vallo della Lucania e i suoi direttori, la stessa redazione, nell’Agosto scorso (2021) , ha organizzato la I edizione delle PASSEGGIATE SOTTO LE STELLE… ALLA DIGA DEL CARMINE a Cannalonga, edizione che si è conclusa in due serate, portando un grande successo.

Vedendo i risultati dell’organizzazione della prima edizione, la redazione ha deciso di riporre ai cittadini una II edizione. Passeggiata guidata e gratuita, sotto le stelle alla diga del Carmine, per dare la possibilità a tutti, di visionarla nella notte.

Il 4 giugno 2022 dalle ore 20:15, ingresso solo su prenotazione, è possibile visionarla, anche per la seconda volta, di notte. Si può prenotare chiamando (anche tramite whastapp) al numero 331 530 3432 oppure inviando una mail a c.c.i.cortazzo@gmail.com.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente