Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Ztl ad Agropoli: residenti e commercianti sul piede di guerra

Avviata una raccolta firme per chiederne l'annullamento

AGROPOLI. La decisione presa dall’Amministrazione Comunale di limitare l’accesso in alcune zone del centro cittadino continua a creare polemiche e malumori.

In particolare, è la ZTL in via Flavio Gioia, che dà direttamente accesso a via Mazzini e alla piazzetta della “movida” agropolese, a suscitare contrasti molto accesi da parte di residenti e commercianti.

Strisce blu, ZTL e telecamere: questo è l’esempio del fatto che l’Amministrazione non si cura dei problemi di noi commercianti” – scrive, su Facebook, la titolare di uno dei negozi siti proprio nella zona interessata dal divieto. ” I residenti sono nel caos più assoluto perché le informazioni, oltretutto, non sono chiare.”

La limitazione, infatti, che inizialmente abbracciava una fascia oraria ridotta ( dalle 00.00 alle 02.00), è stata ampliata fino alle 06.00, ” ma il cartello” – si legge sulla pagina social – “è stato affisso soltanto nella tarda mattinata.”. “L’unico risultato che si raggiungerà” – commenta, ancora, un utente – ” sarà quello di rendere Agropoli sempre meno appetibile sotto il profilo turistico. Oltretutto, mi sembra di capire che neanche i residenti gradiscano queste limitazioni.”

A sostegno di questa tesi, i commercianti fanno sapere di aver dato il via a una raccolta firme che, concretamente, renda chiaro alle autorità competenti quanto questa limitazione sia nociva per le tante attività che, già in ginocchio a causa della crisi e di una stagione turistica che procede in sordina, rischierebbero di non sopravvivere.

Il Comune, proprio da questa settimana, ha dato il via ai varchi elettronici per disciplinare e controllare la circolazione nell’ isola pedonale (Piazza Vittorio Veneto e Corso Garibaldi) e in via Carmine Rossi, oltre che nella già nominata via Flavio Gioia. Per le Aree Pedonali Urbane, attive tutti i giorni per 24 ore, potrà essere consentito l’accesso e la sosta esclusivamente ad alcune categorie di veicoli, muniti di autorizzazione. Stesso discorso per le Zone a Traffico Limitato, salvo diversa prescrizione. In tale arco di tempo, sarà consentito l’accesso e la sosta a tutti i residenti nella ZTL ed agli altri aventi diritto, muniti di autorizzazione. Da palazzo di città fanno sapere che, per ottenere i pass, sarà necessario il pagamento di un’unica marca da bollo del costo di 16 euro (necessario per convalidare il documento), mentre è stata eliminata la tariffa da versare agli uffici. Inoltre, non sarà necessario un permesso per ogni automobile, ma ciascun nucleo familiare, infatti, potrà comunicare i numeri di targa dei propri mezzi nella medesima domanda (fino ad un massimo di 5).

Il mese di agosto rappresenterà un momento di sperimentazione per monitorare le modalità di funzionamento del servizio, che dovrebbe entrare a pieno regime a partire da settembre. Alla luce delle reazioni dei cittadini, però, è ancora tutto da vedere.

Tags

11 commenti

  1. Con i VV.UU. che girano di continuo a perditempo e benzina,si sono dovuti affidare a delle macchinette che incassano da sole tipo” sloot-machine” perchè più sicure e furbe anche per il fatto che non sono una prevenzione,come sarebbe la figura di un vigile, ma lavorano in silenzio e vanno direttamente all’incasso per riempire le casse Comunali, fregandosene del danno che provocano ai commercianti già tartassati dalle tasse da pagare e dalla crisi.
    Sono proprio bravi, dategli pure ragione poveri fessi.

    1. bravo, oltre poi abbiamo due capitani… uno non bastava… ovvio li paghiamo con i soldi nostri
      Mi vergogno e sono sconcertato ancora una volta di aver dato il mio voto a FACCIONE!

  2. Vi lamentate sempre. LE ZTL esistono in tutta Italia e ci si adatta. Allo “sciue” si vedono sfilate di auto solo per farsi notare dando fastdio ai pedoni che devono ogni qual volta spostarsi, direi semplicemente ridicolo chi commenta in negativo. Fosse per me chiuderei le strade e farei camminare a piedi tutti come accade nelle grandi città.

    1. Si ci lamenta perchè se al posto delle “sloot-machine” ci stessero i VV.UU.si potrebbe lo stesso multare chi da fastidio, ma nello stesso tempo fare prevenzione richiamando chi non si comporta civilmente e non soltando comminare multe a iosa solo per fare cassa,capito!!!!
      Sono d’accordo di fare altre isole pedonali, ma ridimensionando i parcheggi a pagamento, così la gente sarebbe spronata a farsi una passeggiata,anche se di questi tempi….

    2. Ma per perche i vigili di sera non vanno bene?
      Secondo te e .egli la telecamera che ti pugnala alle spalle?
      Ma svegliati questi lo fanno solo per cassa

  3. Ci sentiamo pugnalati alle spalle… Non difendo assolutamente questa amministrazione. Sindaco violento e incapace. Togliesse tutte le strisce blu, o meglio le mettesse a casa sua. Mi ha mandato pure un sicario a graffiarmi la macchina sta faccia di porco. GUAI IN VISTA PER LUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare