“L’inganno dell’alta velocità”: incontro a Vallo della Lucania

Un confronto per discutere delle criticità del nuovo tracciato dell'alta velocità

VALLO DELLA LUCANIA. Sabato 28 maggio 2022, alle ore 9.30 la sala consiliare del comune di Vallo della Lucania ospiterà un importante convegno che esamina talune criticità normative, sociali ed economiche che interessano il piano predisposto da R.F.I. di realizzare una nuova linea di alta velocità lungo la direttrice Salerno-Reggio Calabria. Questo seguirà un percorso autostradale impervio, lungo e tortuoso che taglia fuori la linea tirrenica esistente, con le sue località turistiche del Cilento e di Maratea.

Tale progetto, secondo gli organizzatori, è in contrasto con il regolamento europeo sulle reti transeuropee, di cui fa parte la linea ferroviaria tirrenica.

All’incontro prenderanno parte, oltre ai rappresentanti delle Associazioni che hanno promosso l’evento (Codici, Comitato Alta Velocità nel Cilento e Oltre Pisacane), le associazioni degli operatori turistici ed esponenti di tutta la filiera istituzionale (l’europarlamentare Furore, i consiglieri regionali della Campania Cammarano e Pierro il senatore Francesco Castiello) unitamente ad altre personalità come l’on.le Alfonso Andria, l’avv. Giuseppe Ambrosio (segretario regionale di Codici) ed esperti come il dott. Erasmo Venosi, l’ing. Roberto Di Maria, il prof.Luigi Rossi e il prof.Paolo Beria.

Dopo i saluti iniziali del Sindaco di Vallo, l’on.le Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento europeo aprirà i lavori con un collegamento in videoconferenza, conclusioni affidate all’avv. Franco Maldonato.

L’evento si inscrive nelle iniziative di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e dei vari livelli di governo sul rischio di una progressiva marginalizzazione della linea ferroviaria tirrenica, che solo un drastico mutamento di rotta potrebbe scongiurare.