Arco Naturale di Palinuro: al via la gara per messa in sicurezza

C'è il bando di gara per i lavori di messa in sicurezza dell'Arco Naturale: garantiranno la fruibilità di un simbolo del Cilento

CENTOLA. Presto l’Arco Naturale di Palinuro potrà tornare all’antico splendore. Si spera che già la prossima stagione estiva i turisti possano sdraiarsi, dopo anni di attesa, sull’esclusiva e raffinata spiaggia posta ai piedi della struttura monumentale in località Mingardo.

Arco Naturale di Palinuro: il progetto

L’amministrazione comunale, infatti, dopo aver completato l’iter progettuale ed ottenuto il via libera della commissione composta dagli enti competenti per il progetto, ha avviato le procedure di gara.

I lavori costeranno 3,5 milioni di euro, di cui 2,5 milioni per le opere mentre la parte restante sono le somme a disposizione dell’Ente.

Il protocollo d’intesa

L’intervento di consolidamento, risanamento conservativo e ambientale dell’Arco Naturale di Palinuro era stato oggetto di un accordo di programma stipulato nell’ottobre del 2018 a Palinuro. Presente anche l’allora Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

Avevano firmato il protocollo la Regione Campania, l’Autorità di bacino distrettuale, l’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e il Comune di Centola che gestisce l’iter progettuale.

Il progetto di risanamento dell’Arco Naturale si articola in due lotti funzionali. Un primo che consentirà di mettere in sicurezza l’area e garantire l’accesso alla spiaggia ed un secondo per migliorarne la fruibilità.

Un tempo, con le «francesine» ospiti del club Mediterranee, l’arco naturale riusciva ad attrarre e incantare turisti nazionali e internazionali.

Negli ultimi anni lo scenario è stato non poco diverso, con la spiaggia dei vip interdetta da reti metalliche e cartelli di divieti. Eppure il fascino dell’imponente struttura è rimasto invariato. In tanti, nonostante i divieti, non hanno rinunciato ad un tuffo nei pressi dell’Arco. Del resto il monumento ha continuato a fare bella mostra di sé sulle foto.

Gli esperti di marketing, da buon intenditori, hanno continuano a promuoverlo: «Un gioiello di Palinuro, luogo magico, perso nel tempo e nella storia, oltre che nella leggenda».

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Sostieni l'informazione indipendente