Albanella: frattura in maggioranza. Si dimette Mirarchi

In una nota spiega i motivi della scelta

ALBANELLA. Frattura in maggioranza. Il vicesindaco Mirarchi si dimette. Ha protocollato poche ore fa le proprie “dimissioni irrevocabili”, Pasquale Mirarchi, ormai ex, vicesindaco di Renato Josca, confermando la frattura in maggioranza. Nella lettera, con cui si dimette da ogni suo incarico politico, evidenzia i “ perchè” che lo hanno indotto a tale decisione prendendo le distanze dal gruppo VinceAlbanella.

“Il mio obiettivo è il bene comune, il vostro non lo capisco. – si legge nella missiva – Sono tante la motivazioni che mi hanno spinto a maturare questa decisione a lungo ponderata, perché da circa un anno e pochi mesi per me è divenuto sempre più arduo riuscire a conciliare una condotta efficace e positiva a causa di ostacoli e chiacchiericci che da lei e dal resto della maggioranza avete portato avanti fino ad oggi. Tra questo ha scaturito una situazione di non disponibilità e collaborazione condivisa che ha portato ad un clima di gelosie amministrative da parte di alcuni soggetti. (…) Sono fiero di aver rivestito questa carica e di essermi impegnato dando il mio contributo nei limiti delle mie possibilità. Tanto abbiamo fatto, tanto si poteva fare ma solo per pochi non si è riusciti ad avere molto di più. Sono soddisfatto del mio lavoro, limpido, senza compromessi e portando avanti gli interessi della nostra comunità”.

“Rivolgo le mie scuse ai cittadini per questa interruzione del mio mandato elettorale. Spero si possano apprezzare il modo di ritirarmi, in quanto ritengo i modi inadeguati rispetto al mio modo di fare politica”, conclude Mirarchi.