Agropoli: “Subito l’adeguamento sismico e strutturale delle nostre scuole”

L'appello del consigliere comunale Consolato Caccamo

“Dei 100 Milioni d’euro, spesi per opere pubbliche e tanto decantati in campagna elettorale, nessun impegno per l’adeguamento strutturale delle nostre scuole” . A denunciare il caso Consolato Caccamo, consigliere del Movimento 5 Stelle.

“Agropoli – dice – ha un patrimonio edilizio scolastico perlopiù risalente a circa 50 anni fa se non oltre. Sarebbe stato il caso di indirizzare i principali impegni economici verso la manutenzione e adeguamento delle scuole piuttosto che verso opere faraoniche che oggi in taluni casi sono abbandonate, degradate o non funzionali (vedi campo Polito, pala Peppino impastato, fornace)”.

” L’anno scorso ad inizio del nostro mandato attenzionammo per tempo le difficoltà strutturali in cui versavano gli istituti, non essendo né progettati né realizzati con tecniche antisismiche – aggiunge Caccamo – Fummo tacciati di allarmismo e la nostra amministrazione preferì allora propagandare che “la nostra scuola è sicura, pulita e profumata, pronta per accogliere i nostri bambini”. Furono però anche commissionate tre relazioni di analisi strutturale (per la scuola Landolfi, Gino Rossi Vairo e Scudiero) che oggi ci confermano le nostre preoccupazioni. In alcuni casi è addirittura un’analisi statica (ovvero anche senza terremoto) a destare dubbi di resistenza ai carichi ordinari della struttura”

Per il consigliere 5 Stelle “L’argomento è certamente delicato e va trattato con cautela ma non possiamo più temporeggiare” . Quindi ha annunciato di aver proposto un’audizione, in commissione consiliare “Manutenzione e Lavori Pubblici”, dei tecnici che sono incaricati delle verifiche strutturali. “Li vogliamo ascoltare e guardare negli occhi. Questa volta non ci accontenteremo del ve lo avevamo detto, non viviamo di soddisfazioni del genere ma di risposte concrete a esigenze non più procrastinabili”, conclude.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

2 commenti

  1. Scusate e a Castellabate? Cosa stiamo aspettando? Consiglieri di Minoranza dove siete? Si mi rivolgo a voi, in quanto è vostro dovere morale agire, loro sappiamo che non lo fanno, oppure dobbiamo aspettare la giunta grillina alle prossime elezioni affinché ci sia piu’ responsabilità e buon senso. Invito tutti alla riflessione, il nostro bene piu prezioso, ogni mattina trascorrono tantissime ore li dentro, dobbiamo mobilitarci e chiedere i nostri diritti. Ho sentito persone che già si stanno rivolgendo alla Procura della Repubblica !

    1. Condivido le sue parole, è ora che ci svegliamo, la posta in gioco è troppo alta e troppo preziosa per restare con le mani in mano. Vogliamo che le autorità controllino le strutture scolastiche! E’ un nostro diritto conoscere le condizioni strutturali degli edifici, ed un loro dovere eseguire i controlli ! Non solo ad Agropoli, anche nei comuni limitrofi