Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Perdifumo chiede l’istituzione di un commissariato di Polizia

Criminalità in aumento, Comune accoglie richiesta dei sindacati

PERDIFUMO. Anche il Comune del Cilento collinare si accoda all’elenco di quelli che vorrebbero l’istituzione di un commissariato di polizia al fine di garantire più sicurezza non solo in città ma nell’intero comprensorio cilentano. L’amministrazione comunale, con a capo il sindaco Vincenzo Paolillo, ha fatto voti al Ministero dell’Interno, al Capo della Polizia, al Prefetto e al questore di Salerno, affinché “si adoperino ognuno per la sua parte per istituire un commissariato quale presidio di legalità e sicurezza capace di interagire con le altre forze dell’ordine e con le istituzioni, e possa coordinare e praticare efficacemente ed efficientemente l’azione di contrasto a tutti i fenomeni malavitosi”.

La richiesta ai comuni di unirsi per richiedere l’istituzione di un commissariato era partita dal Nuovo Sindacato di Polizia.

Il motivo della richiesta è presto detto: “l’aumento delle presenze sul territorio” e con esso, viste le molte vocazioni che il Cilento ha, una conseguente “crescita della possibilità di consumazioni di illeciti, tanto che le ultime relazioni dell’antimafia evidenziano come questa sia divenuta zona di interesse per traffici illeciti”. In questo contesto “si assiste ad una situazione critica” poiché il più vicino commissariato della Polizia si trova a Battipaglia mentre sul territorio cilentano insistono distaccamenti della Stradale a Sala Consilina, Vallo della Lucania e Sapri.

Di qui, vista “l’urgenza di dotare il territorio di un adeguato presidio di legalità e sicurezza”. Vallo della Lucania e Santa Maria, oltre ad avanzare richiesta agli organi competenti, hanno già messo a disposizione una sede dove eventualmente ospitare il Commissariato. Altri comuni, invece, sono rimasti indifferenti alla richiesta del sindacato. E’ il caso di Agropoli e Capaccio Paestum.

Tags

Ti potrebbero interessare