Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Biomasse a Capaccio: M5S presenta interrogazione in consiglio regionale

Biomasse a Capaccio: M5S presenta interrogazione in consiglio regionale

Stop alla Centrale Biomasse a Capaccio – Paestum, M5S: De Luca e Bonavitacola ci dicano con chiarezza cosa vogliono fare.

Stop alla Centrale Biomasse a Capaccio – Paestum, M5S: De Luca e Bonavitacola ci dicano con chiarezza cosa vogliono fare.

“Quali sono le iniziative che la Regione Campania metterà in campo per contrastare la costruzione della centrale a biomasse a Capaccio Paestum? E cosa farà la Giunta per salvaguardare, valorizzare e tutelare le tradizioni agroalimentari locali di indubbio pregio? E in che modo la Regione tutelerà i beni culturali e paesaggistici dell’area archeologica di Paestum – patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco e Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano?”. E’ l’interrogazione scritta presentata dal consigliere del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale della Campania e indirizzata al presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, e al suo vice, Fulvio Bonavitacola, che ha la delega all’Ambiente. Atto che segue il deposito di un precedente ordine del giorno. “Il presidente De Luca – sottolinea Cammarano – deve chiarire la posizione della Giunta regionale sullo scellerato progetto che ha incassato lo scorso 8 gennaio il via libera del Consiglio dei ministri per la costruzione della centrale a biomasse a Capaccio Paestum in località Sorvella – Sabatella nonostante le tante bocciature e pareri negativi da parte della Provincia di Salerno, l’Azienda sanitaria locale, l’associazione dei medici di famiglia, i comuni limitrofi e il Ministero dei Beni Culturali”. “Non si possono ignorare la voce delle tante associazioni e dei tanti cittadini – sottolinea – che sabato mattina hanno manifestato per la loro salute, la loro terra, il loro patrimonio storico e culturale”. “La costruzione di una centrale a biomasse a Capaccio Paestum darebbe il colpo di grazia a settori fondamentali per l’economia del territorio e che già stanno vivendo un momento di forte crisi – aggiunge – l’interrogazione che ho depositato vuole essere un momento di verità”. “La Giunta regionale con chiarezza, trasparenza e convinzione deve contrastare – conclude Cammarano – lo scellerato progetto di costruzione della Centrale a Biomasse e garantire in quei territori tutte le produzioni agroalimentari di elevata qualità e centri di assoluta eccellenza legati alla filiera lattiero casearia ed alla produzione di mozzarella di bufala campana Dop”.

Altri contenuti

Top