Padula, ordinanza anti vandali

Vietato l’asporto di bottiglie di vetro dai locali pubblici

L’Amministrazione Comunale di Padula vieta l’asporto di bottiglie di vetro dai locali pubblici. E’ questo il contenuto dell’ordinanza n.40 del 23 agosto che il sindaco Paolo Imparato ha disposto per contrastare fenomeni di inciviltà e di vandalismo pericolosi come l’abbandono di bottiglie di vetro nelle piazze, nelle vie, nei giardini e nelle aiuole del paese. “Bottiglie, bicchieri ed oggetti in vetro rotti costituiscono potenziale pericolo per l’incolumità pubblica delle persone, oltre a creare accumulo di rifiuti sparsi e abbandonati in luogo pubblico, e numerose sono le segnalazioni da parte dei cittadini che lamentano l’abbandono indiscriminato di bottiglie vuote – si legge nell’ordinanza – Per motivi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica il sindaco ordina che, nell’intero territorio comunale, durante le aperture diurne, serali e notturne degli esercizi commerciali e dei locali pubblici sia vietata la vendita per asporto di bevande contenute in bottiglie e bicchieri di vetro da parte degli esercenti. Resta ferma la facoltà di vendita per asporto di bevande in contenitori di plastica”

. E’ tassativamente vietato a chiunque, inoltre, portare per strada bottiglie e bicchieri di vetro; il divieto non è valido nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvengano all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne di pertinenza dell’attività legittimamente autorizzate con l’occupazione di suolo pubblico. Le bevande in contenitori di vetro dovranno essere consumate esclusivamente all’interno del locale. Le trasgressioni all’ordinanza saranno punite con multe che vanno dai 25 ai 500 euro.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.