Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
In Primo Piano

Serie D, la Gelbison vola. Ora è a +5 sulla quinta

Serie D, la Gelbison vola. Ora è a +5 sulla quinta

Dopo la vittoria con l’Herculaneum Pepe gongola ma ammette: siamo stati aiutati dalla sorte

Dopo la vittoria con l’Herculaneum Pepe gongola ma ammette: siamo stati aiutati dalla sorte

Con il rinvio di Picerno-Agropoli al 25 gennaio, la Gelbison è stata la sola squadra cilentana a scendere in campo nella diciannovesima giornata del girone H di Serie D. Una domenica che ha sorriso ancora una volta alla squadra di Pepe, che ormai non si nasconde più: può puntare direttamente ai playoff. Un 2-1 sull’Herculaneum, maturato al Morra con le reti di Cammarota e dell’ex Vultur Lordi, mentre serviva solo alle statistiche il gol dell’Atletico Vesuvio realizzato da Sorrentino. Con questi 3 punti la Gelbison viaggia a 34 in coabitazione con il Gravina, una situazione che si sta verificando costantemente tra le ultime giornate del 2016 e l’inizio del 2017. Delle squadre del gruppo di testa soltanto la Nocerina ha perso punti con il Trastevere, mentre le due pugliesi Bisceglie e Gravina non hanno fallito il loro incontro. Tuttavia, la giornata può reputarsi positiva in ottica playoff. Con la sconfitta del Nardò contro l’Anzio, infatti la Gelbison ha allungato di 5 punti sui tori, che in questo momento rappresentano la prima squadra fuori dalla zona alta. 4 vittorie ed un pari nelle ultime 5 giornate per la Gelbison, che prosegue la sua serie positiva iniziata dopo la sfortunata e abbastanza immeritata sconfitta di Roma contro il Trastevere. Secondo gol stagionale per l’esperto centrocampista Cammarota, che eguaglia il suo bottino di reti dello scorso anno. Alla fine della gara mister Pepe ha dimostrato naturale soddisfazione per la vittoria, anche se nel finale i rossoblu hanno sofferto un tentativo di rientro degli uomini di Campana, che è stato rimarcato dal tecnico rossoblu: «Abbiamo fatto un ottimo primo tempo ed un pessimo secondo tempo. Dopo le due reti abbiamo avuto l’occasione per firmare la terza, che avrebbe chiuso il match ed invece così non è stato. Al rigore trasformato da Sorrentino ci siamo abbassati troppo ed abbiamo subito gli attacchi degli avversari, rischiando anche di pareggiare una gara che dopo neppure venti minuti avevamo completamente in pugno. In questo caso la sorte ci ha aiutati. Ma d’altronde ci ha restituito quello che aveva dato a loro all’andata, che avevano vinto con un gol al 94’». Un allenatore che vuole tenere alto il morale della sua squadra così come la concentrazione. Anche perchè domenica prossima c’è un importantissimo derby per entrambe le squadre allo stadio Guariglia. I delfini avranno anche l’impegno infrasettimanale contro la Vultur, un recupero che la squadra di Santosuosso non può fallire. Il tecnico Pepe sa che la sua squadra si presenterà a questo appuntamento nel pieno della sua forma e con il favore del pronostico. Ma un derby è sempre un derby. All’andata proprio l’Agropoli fu l’unica squadra del campionato ad espugnare il Morra.

Correlati

Top