Si tuffa in acqua e scompare, 28enne ritrovata soltanto nel corso della notte - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Si tuffa in acqua e scompare, 28enne ritrovata soltanto nel corso della notte

guardia_costiera

Si tuffa in mare e fa perdere le sue tracce. Giovane viene ritrovata solo a tarda notte dagli uomini della Capitaneria di Porto

Si tuffa in acqua e scompare, 28enne ritrovata soltanto nel corso della notte

POLLICA. Nella nottata appena trascorsa la sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli, diretta dal Tenente di Vascello Rosario Florio, e la sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro, diretta dal Tenente di Vascello Andrea PALMA, sono state interessate da un particolare e delicato evento di salvataggio, svolto ai confini dei due Uffici Circondariali Marittimi.

Alle ore 21,00 Agropoli veniva interessata da una richiesta di soccorso da parte dei parenti di D.N., di anni 28, di origini salernitane, la quale alle ore 14,00 si era immersa in acqua in località Pioppi del Comune di Pollica in direzione Casal Velino senza fare più rientro.

Immediatamente scattava il dispositivo di soccorso che prevedeva l’invio in zona operazioni delle Motovedette Classe 800 di Circomare Agropoli e Palinuro, le quali procedevano ad espletare schemi di ricerca e soccorso negli specchi acquei antistanti i Comuni di Acciaroli e Casal velino.

In aggiunta veniva disposta l’uscita in zona operazioni dei gommoni di stanza a Locamare Acciaroli e Castellabate ed, altresì, l’uscita di una unità privata, con a bordo personale di Seziomare Casal Velino in direzione Acciaroli.

La Direzione Marittima di Napoli e la Capitaneria di porto di Salerno valutavano l’opportunità di impiegare anche un mezzo aereo in appoggio alle unità navali.
Finalmente alle ore 23,35 il bagnante veniva individuato in buone condizioni di salute ed, ancora in attività natatoria, nello specchio acqueo ricompreso tra il Comune di Casal velino e Pioppi.
Sul posto è stata fatta giungere una unità del servizio sanitario del 118 per le eventuali cure del caso anche se il soggetto era in discrete condizioni di salute.

Si raccomanda il numero 1530 per le emergenze in mare e si consiglia altresì di non effettuare la balneazione se non si è al massimo delle proprie condizioni fisiche e se le condizioni meteo marine possono essere un potenziale pericolo per la propria incolumità individuale.
Si raccomanda, altresì, di indicare sempre a qualche conoscente le zone in cui si è intenzionati ad effettuare la balneazione.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
giungatelle
“Mancano i servizi essenziali”, cittadini annunciano: Non pagheremo la Tasi

remo_pastena
A lieto fine la storia di Remo Pastena. Ora è in ospedale [FOTO]

remo_pastena
Ritrovato vivo Remo Pastena

Chiudi