“No” al trasferimento di don Antonino Savino: a Policastro al via la petizione

Striscione all'esterno della cattedrale: "Giù le mani dal don. Rispetto per la parrocchia"

SANTA MARINA. E’ partita la petizione da parte dei fedeli per chiedere che il parroco di Santa Marina e Policastro, don Antonino Savino, non venga trasferito. In piazza Duomo sono tanti i cittadini che si sono radunati per apporre la propria firma all’appello rivolto al vescovo della Diocesi, monsignor Antonio De Luca, che proprio oggi festeggia il decennale della sua ordinazione.

La petizione in favore di don Antonino Savino

Anche l’amministrazione comunale aveva sollecitato la petizione e inviato una missiva al vescovo per chiedere che «alla veneranda età di 70 anni, don Antonino Savino possa terminare qui la sua missione, tra quella che è ormai la sua gente».

Nei piani della diocesi, invece, ci sarebbe il trasferimento in una località poco lontana, Morigerati. Ma quanti hanno considerato don Antonino un riferimento importante e una guida anche in ambito sociale, non sono disposti ad accettare di buon grado questo trasferimento. All’esterno della cattedrale di Policastro è stato affisso un cartello emblematico: “Giù le mani dal don. Rispetto per la parrocchia”.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente