Ascea, il dramma di Antonietta a Zona Bianca. Il marito: il vaccino andava fatto

Il marito di Antinietta, Salvatore Palmigiano, ospite nel programma di Rete4

ASCEA. Anche Zona Bianca, il programma di Rete4 condotto da Giuseppe Brindisi, accende i riflettori sul caso di Antonietta Delli Santi, la giovane mamma di Montano Antilia morta dopo oltre due mesi di ricovero in terapia intensiva a causa del covid (leggi qui).

Il dramma di Antonietta a Zona Bianca

La donna, 27 anni, aveva contratto il virus durante la gravidanza. La piccola che portava in grembo, Sharon, è venuta al mondo prematuramente, ma purtroppo è morta pochi giorni dopo il parto. A far discutere il fatto che la donna non fosse vaccinata, pare perché il medico le avesse suggerito di attendere.

A Zona Bianca, ospite in collegamento da Ascea, Salvatore Palmigiano, marito di Antonietta. «Il nostro ginecologo non ci ha detto di non farla. Ci ha chiesto di aspettare per verificare cosa accadesse alle donne incinta», ha detto. Nel suo intervento, però, visibilmente commosso e afflitto per il lutto, ha rimarcato l’importanza del siero per evitare gli effetti più gravi della malattia. «Il vaccino andava fatto. Lo avevo fatto io il 4 agosto, avrebbe dovuto farlo lei intorno al 20 agosto. Abbiamo solo aspettato per vedere come funzionava», ha rimarcato.

A Zona Bianca, ospite in studio, anche il virologo Fabrizio Pregliasco che ha voluto ulteriormente tranquillizzare tutti: «In questo momento il vaccino è prescritto in tutti i periodi. Purtroppo oggi si hanno difficoltà di comunicazione»

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.