AttualitàCilento

Futani: accesso ad aree montane solo per i residenti

Il Comune in campo per tutelare la produzione castanicola

FUTANI. Comune tutela il suo patrimonio castanicolo. Il sindaco Aniello Caputo ha riproposto un’ordinanza firmata nel 2015 ma tutt’ora valida, con la quale vieta il transito ai non residenti alle aree montane del Comune. Il provvedimento è valido per tutto il periodo della raccolta, fino al 15 novembre prossimo. Interessate le strade Lamia – Liepari, Santa Maria del Lambro – Ferrari, Santa Ruminica – Valle del Barone e la strada Interpoderale della Cavallara.

L’ordine è finalizzato anche a garantire più sicurezza considerato che durante il periodo di raccolta delle castagne il traffico veicolare aumenta e le strade montane non hanno le caratteristiche strutturali idonee per il transito di un numero notevole di veicoli.

Potranno accedervi soltanto gli autoveicoli dei residenti nel Comune di Futani, e quelli delle aziende agricole servite da tali arterie. Nel Comune cilentano è anche vietata la raccolta funghi e prodotti del sottobosco ai non residenti. Chi trasgredisce alle ordinanze comunali rischia una sanzione di 168 euro. Nella zona sono anche presenti telecamere di videosorveglianza per stanare i trasgressori.

Nei giorni scorsi anche altri comuni hanno fissato limiti alla raccolta delle castagne: Roccadaspide, Rofrano e Monteforte Cilento.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it